Teverola

Truffava banche e poste, arrestata

CarabinieriTEVEROLA. Doveva scontare 13 anni di galera ma era libera come l’aria, almeno fino a ieri. Nella mattinata, infatti, i militari della stazione di Teverola hanno trovato Raffaella Palmiero, 39enne di Teverola, mentre passeggiava per il paese e l’hanno ammanettata.

Sulla donna pendeva infatti un provvedimento di esecuzione per cumulo di pena di 12 anni e 11 mesi. L’accusa per lei: ricettazione e truffa. Una vera e propria carriera da truffatrice quella della 39enne. Aveva messo a segno tra il 1997 e il 2003, a Caserta e nella provincia di Latina, una serie di truffe ai danni delle Poste Italiane e delle banche. Provvista di documenti falsi, Raffaella Palmiero si presentava negli uffici postali e svolgeva operazioni che le permettevano di guadagnare a discapito degli ignari proprietari di conti e bonifici. Lo stesso succedeva presso gli uffici bancari. In particolare la donna riscuoteva assegni falsi o rubati presso gli sportelli di varie banche.

dal Corriere di Caserta, martedì 23.10.07 (di Luisa Conte)

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Bancarotta e false fatture: arrestati i genitori di Renzi - https://t.co/phFCEnRh70

"La conoscenza condivisa", a Cosenza l'incontro dell'Associazione Nazionale Docenti - https://t.co/EJcJAOo9uy

Camorra, falsa cecità di Setola: condannati il boss e l'oculista - https://t.co/QnyXg55L6f

Follia nel Napoletano, aggrediscono medici e vandalizzano ospedale per "vendicare" la morte di una familiare - https://t.co/bQdI8vBPnU

Condividi con un amico