Sant’Arpino

Centinaia di persone all”incontro sul Pd

VeltroniSANT’ARPINO. All’indomani della presentazione della candidatura del consigliere comunale del gruppo di “Uniti per l’Alternativa”, Giovanni Pacciarelli, alle primarie del Partito Democratico, grande è la soddisfazione fra i sostenitori e gli amici dell’ex assessore.

Pacciarelli parla di “ottimi segnali in vista del 14 ottobre visto che l’altra sera nel primo incontro organizzato dalla formazione Lista Campania Democratica per Veltroni, che appoggerà nella corsa alla segreteria regionale l’onorevole Tino Iannuzzi, erano presenti centinaia di persone, tantissime delle quali giovani, che hanno manifestato un grande entusiasmo al via di questa nuova ed intrigante sfida. Del resto questa in oggetto è un’opzione politica molto interessante, che ha visto la luce anche grazie all’intuizione del giovane avvocato Angelo Lettera che con grande lungimiranza ha avuto il pregio di far nascere un progetto in cui sia il sottoscritto che il consigliere Domenico D’Antonio possono contribuire in maniera rilevante alla formazione a Sant’Arpino del Partito Democratico. Una scelta ragionata la nostra dopo che da anni avevamo deciso di seguire nella propria avventura politica il Presidente della Provincia Sandro De Franciscis, che invece pochissimi giorni or sono in maniera molto discutibile e soprattutto senza rispettare valori quali la coerenza e la logicità politica ha deciso di sponsorizzare la candidatura del sindaco Giuseppe Savoia, senza tenere in alcuna considerazione le aspettative e le speranze della base locale del proprio movimento. Un’operazione quest’ultima a dir poco esemplare e che dimostra alla perfezione che quando si sostiene che il Savoia intende la politica a proprio uso e consumo personale, calpestando totalmente le normali regole del vivere democratico non parliamo di aria fritta, bensì di situazioni che quotidianamente si verificano”. Dal canto proprio uno dei componenti di maggior spicco dell’opposizione santarpinese, Ernesto Capasso, rimarca come faccia “davvero piacere poter constatare che c’è gente che non è in alcun modo disposta a sacrificare i propri ideali e la propria storia politica, come Pacciarelli e D’Antonio, che pur di non rinnegare le proprie battaglie di opposizione si sono rimboccati le maniche ed hanno scelto una strada nuova e al tempo stesso coerente per entrare nel PD. E’ egualmente grande la soddisfazione nel constatare come un gran numero di partiti e amplissima parte di quella che si definisce la società civile stanno, insieme a noi di Uniti per l’Alternativa, dandosi da fare per dare una svolta radicale alla politica cittadina che da quasi un lustro vive nello stallo più totale a causa delle manie di onnipotenza di Savoia e dei suoi gregari. Basta constatare ad esempio che mentre all’incontro con Pacciarelli erano presenti centinaia di persone il pullman organizzato dal sindaco per prendere parte alla convention inaugurale della candidatura del Presidente della Provincia si presentava desolatamente vuoto con a bordo non più di 15 persone. A tal proposito sarebbe interessante sapere se questo autobus sia stato pagato dal Savoia come cittadino privato o se, invece, l’importo per l’affitto sia gravato sulle casse comunali e quindi sulla collettività. Questa seconda ipotesi non mi meraviglierebbe più di tanto visto che Savoia non è nuovo a tali prodezze, basta vedere chi paga i numerosi legali ingaggiati dal primo cittadino per querelare a destra e a manca. Ormai è arrivato il momento che tutte le forze politiche, sociali e culturali che hanno cuore le sorti della nostra comunità si ritrovino intorno ad un unico grande progetto unitario per liberare Sant’Arpino dall’oppressione di Savoia e dei suoi. Una grande iniziativa di riscatto civico che giorno dopo giorno sta prendendo forma e che a breve ci vedrà proporre alcune soluzioni per risolvere alcune delle gravi emergenze che affliggono la nostra realtà locale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico