Italia

Scuola, ritornano gli esami di riparazione

Giuseppe FioroniROMA. Già da quest’anno torneranno gli esami di riparazione nelle scuole. Lo ha annunciato il ministro della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni, che ha firmato il decreto sulle nuove modalità di recupero dei debiti formativi nelle scuole secondarie superiori.

Entro il 31 agosto, o comunque non oltre la data di inizio del nuovo anno scolastico, le scuole dovranno organizzare corsi di recupero (tenuti dagli stessi docenti della scuola o anche da soggetti esterni) e gli studenti, al termine dei corsi, saranno sottoposti a verifiche finali per dimostrare di aver superato i debiti scolastici, con promozione o bocciature. Ciò per evitare che vengano promossi alle classi successive studenti che hanno insufficienze in una o più materie. “Quarantadue studenti su cento – ha detto il ministro Fioroni in una conferenza stampa – vengono ammessi con debito alla classe successiva, solo 1 su 4 lo recupera, ma gli altri vanno avanti comunque. Sarebbe imperdonabile – ha osservato Fioroni – prendere atto di questa situazione e non fare nulla. Per questo ho deciso di stabilire una data, il 31 agosto, e comunque prima che inizi il nuovo anno scolastico, per accertare di aver colmato le lacune. Le scuole organizzeranno corsi e faranno verifiche anche durante tutto l’anno, ma l’ultima chiamata dovrà essere fatta prima che ricomincino le lezioni: chi ha saldato andrà avanti, chi ha bisogno di più tempo si fermerà”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico