Italia

Partito del centrodestra, via libera di Berlusconi, ma l’Udc frena

Silvio BerlusconiROMA. Mentre Prodi e Veltroni si godono il loro Partito Democratico, l’ex premier Silvio Berlusconi cerca di accelerare per la nascita del Partito del centrodestra: “Il sogno del partito unico del centrodestra è ormai alla nostra portata e regalerà al nostro Paese un bipolarismo maturo e consolidato. Un partito liberale, popolare, nazionale, cristiano, riformista”.

Questo è uno dei passaggi della lettera inviata a Ferdinando Adornato in occasione dell’assemblea dei club Liberal al Capranichetta di Roma. Anche Casini scrive ad Adornato, ribadendo nella sostanza di voler arrivare ad un partito popolare europeo assieme a Berluconi, anche se si dice scettico di poter costituire tale partito con la Lega e Fini. Il segretario dell’Udc, Cesa, si dice ancora più scettico nella costituzione di un partito del centrodestra: “Sono contrario a partiti unici che nascono mettendo insieme cose diverse, come hanno fatto per il Partito Democratico”. Da quanto afferma si evince la sua opposizione alla costituzione di un partito in cui faccia parte l’intero centrodestra.



You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico