Italia

Myanmar, inviato Onu incontrerà capo del regime

Ibrahim Gambari con Aung San Suu KyiMYANMAR. Dopo l’incontro con la leader dell’opposizione e premio Nobel per la Pace, Aung San Suu Kyi, oggi l’inviato speciale delle Nazioni Unite, Ibrahim Gambari, incontrerà il generale Than Shwe, leader della giunta militare birmana.

Gambari è già tornato a Naypyidaw, il villaggio nella giungla che l’esercito ha voluto come nuova capitale dal 2005. Intanto, l’opposizione al regime annuncia uno sciopero generale contro la sanguinosa repressione operata nei confronti dei monaci e degli altri manifestanti. Ai confini con la Thailandia, dalla “zona libera” Karen, si è mosso un esercito formato da diverse etnie shan, karen, mon e karenny. Secondo Cecilia Brighi, responsabile della Cisl per i rapporti con le istituzioni internazionali e con i Paesi asiatici, il sindacato birmano ha lanciato una mobilitazione generale per paralizzare formalmente il Paese. A Rangoon (che il regime ha ribattezzato Yangon), nella zona di Insein, 2.000 persone stanno già manifestando e altre 1.500 si sono radunate nell’area dei centri commerciali.

I monaci, fautori della protesta, sono costretti a restare chiusi nei monasteri dove, stando alle poche fonti disponibili (la giunta miliare ha chiuso ogni contatto internet e mezzo di informazione nel Paese), starebbero avvenendo centinaia di arresti e pestaggi.

Solidarietà ai monaci buddisti e al popolo birmano è giunta domenica dal PapaBenedetto XVI che, al termine dell’Angelus, ha detto: “Seguo con grande trepidazione gli eventi. Mentre assicuro la mia solidale ed intensa preghiera e invito la Chiesa intera a fare altrettanto, auspico vivamente che venga trovata una soluzione pacifica, per il bene del Paese”.

Articoli correlati

Monaci buddisti sequestrano soldati nel loro monastero 06/09/2007

Myanmar, continua la protesta pacifica dei monaci 26/09/2007

Myanmar, polizia carica e arresta manifestanti 26/09/2007

Caos in Birmania, osteggiati i contatti con l’estero 28/09/2007

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico