Caserta

Elezioni Sun, problemi di ordine pubblico

Nicola Di Foggia, laureando in Giurisprudenza e candidato al Senato Accademico CASERTA. Un avviso di probabili problemi di ordine pubblico, nei giorni destinati alle elezioni delle rappresentanze studentesche della Sun indette per il 24 e 25 ottobre, è stato recapitato venerdì scorso all’Ufficio Affari Generali della Seconda Università degli studi di Napoli – Sezione Elezione …

…e per conoscenza al Magnifico Rettore della Sun. Il documento è stato inviato dalla lista apartitica “Collaborazione per lo Sviluppo”, gli attenti studenti della Sun, visto il Manifesto di Ubicazione dei Seggi e di Platea Elettorale, pubblicato il 15 Ottobre 2007, hanno effettuato un sopralluogo in quasi tutti i seggi citati nel manifesto. Delle evidenti difficoltà tecnico-spaziali, sono state riscontrate nella Facoltà di Psicologia sita in Caserta, Via Vivaldi n. 43, dove sono ubicati, al primo piano, tre seggi (seggio n° 14, n° 15 e n° 16) per una platea elettorale che potenzialmente si aggira intorno agli 8.000 votanti (tutti sullo stesso piano!). Dal sopralluogo si è evinto che gli elettori dovranno passare in un corridoio dell’ampiezza di 90 cm (escluso i suppellettili e gli arredi), dimensione che ha suscitato forti perplessità sull’adeguatezza della struttura, tesi avallata dal Decreto Ministeriale Ministero dei Lavori Pubblici 14 giugno 1989, n. 236 (dove viene indicata come larghezza minima di un corridoio quella di m 1,40). “Sarà molto probabile, dice Nicola Di Foggia, laureando in Giurisprudenza e candidato al Senato Accademico vista l’alta tensione che già si respira e si riscontra in tutte le facoltà a causa delle elezioni e dell’ingresso delle nuove matricole nella platea elettorale, fatto che aumenta di certo le previsioni del numero di votanti, che in spazi così angusti si possano verificare episodi di nervosismo e problemi di ordine pubblico.” Gli studenti hanno invitato, pertanto, a spostare almeno due dei tre seggi presenti nella facoltà di Psicologia nelle strutture adiacenti del Polo Scientifico della S.U.N., consapevoli della disponibilità data dai Presidi delle strutture su menzionate e della loro Segreteria, ad ospitarli al piano terra del nuovo aulario. “Ci complimentiamo per l’attento lavoro svolto finora dall’Ufficio Elezioni, conclude Di Foggia va sottolineato che il nostro è un intervento di prevenzione, supportato da numeri reali, nell’Ateneo ci sono quasi 500 candidati e più del doppio di supporters, numeri che rappresentano una base fissa, oltre al fatto che a Psicologia si vota anche per i C.C.S. oltre che per il C.D.S., C.D.A. e S.A., si prevedono quindi file interminabili in luoghi non certo agevoli ”. Si ricorda che la platea elettorale dei seggi in oggetto è composta da: studenti iscritti ai corsi di studio: in Psicologia; in Turismo; Facoltà di Scienze ambientali; Facoltà di Studi Politici e per l’alta formazione europea e mediterranea “Jean Monnet” e studenti iscritti ai corsi di studio in Scienze e tecniche psicologiche per la persona e la comunità e al corso di studio in Biotecnologie.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico