Campania

Villa Literno, concluso Progetto Equal

Enrico FabozziVILLA LITERNO (Caserta). Ultima tappa per il progetto Equal/Eurogate. Si è tenuto oggi, nella sala Splendor di piazza Marconi a Villa Literno, il seminario sul tema “Politiche attive e servizi per l’impiego”.

Nel corso dell’incontro sono stati presentati i risultati raggiunti nei primi due anni dal progetto Equal nelle varie realtà dove hanno operato le strutture coinvolte nel programma. Presenti alla manifestazione in rappresentanza dello Stato spagnolo Gustavo Figueroa Cid, vicepresidente della Provincia di Toledo, Yasmina Esteban Sanchez, rappresentante del gruppo tecnico di progetto e Francisco Camuñas Sanchez, responsabile dei servizi per l’impiego della Sepecam, che nella Regione de La Mancha fornisce servizio analogo alla nostra Agenzia regionale per il lavoro (Arlav). Per la rappresentanza italiana hanno preso parte e sono intervenuti al seminario gli assessori provinciali Enrico Milani (Lavoro e formazione) e Franco Capobianco (Attività economiche e produttive, Politiche comunitarie), il dirigente per la Regione Campania dell’Ormel (Osservatorio Mercato del Lavoro) Antonio Oddati, il responsabile del progetto Carlo Scippacercola, i dirigenti dei Centri per l’Impiego di Piedimonte Matese, Rosa Italiano, e Capua, Enrico Di Sano. Ad accogliere le due delegazioni c’erano il sindaco di Villa Literno Enrico Fabozzi e il suo vice Aurelio Ucciero, delegato al progetto.

Oggetto del seminario sono state le politiche del lavoro e le nuove forme di intervento per combattere la discriminazione di specifiche categorie, in particolare giovani e donne, e favorirne l’inserimento nel mondo del lavoro. Le strutture coinvolte nel programma Equal-Eurogate hanno operato nel corso di questi due anni in Paesi che vivono una comune esperienza di disoccupazione. L’incontro giunge a distanza di venti giorni dall’ultima trasferta dei rappresentanti italiani nella provincia di Toledo.

il vicesindaco Aurelio Ucciero“Con la manifestazione di questa mattina – ha commentato l’assessore Enrico Milani – giunge a conclusione il percorso di collaborazione avviato nell’ultimo anno con le rappresentanze spagnole che nella Provincia di Toledo sono impegnate sul fronte del lavoro. Nel corso di questi mesi il confronto continuo, lo scambio di informazioni e di esperienze hanno prodotto senza dubbio un notevole arricchimento reciproco che ci consentirà di migliorare i nostri interventi in materia. Oggi, con l’ammodernamento delle strutture dei Centri per l’impiego e grazie al supporto di personale offerto dalla Regione per l’espletamento dei nuovi servizi di orientamento, siamo nelle condizioni di poter indirizzare nuove energie verso le sfide che ci arrivano direttamente dal mondo del lavoro, una realtà complessa e in continua evoluzione”.

L’assessore Capobianco ha ringraziato il vicepresidente della Provincia di Toledo, l’intera delegazione spagnola, le autorità del Comune di Villa Literno e i dirigenti e funzionari della Provincia che hanno lavorato al progetto: “Questo programma – ha sottolineato Capobianco – rafforza la promozione di rapporti transnazionali e fa diventare Terra di Lavoro una provincia dinamica sui processi legati ai servizi attivi per l’impiego”. Capobianco ha poi rimarcato l’importanza di esperienze del genere, “che aiutano a superare le difficoltà dei processi di informatizzazione dei Centri per l’impiego e aumentano la capacità di dare risposte sul tema della domanda e dell’offerta di lavoro. Caserta è amica della Spagna – ha concluso l’assessore – e dopo aver ospitato l’ex presidente del Parlamento europeo Borrell, abbiamo intensificato il rapporto in tema di internazionalizzazione delle imprese in particolare con l’area di Madrid, tanto che nei prossimi giorni avremo ospite a caserta i vertici dell’Istituto di cultura italiano a Madrid per un’intesa che va proprio in questa direzione”.

Secondo l’assessore Milani, infine, “saranno i nuovi servizi dei centri per l’impiego, specialistici perché studiati per consentire e agevolare l’accesso all’occupazione a quelle tipologie di soggetti finora escluse, a determinare il vero cambiamento e a tradurre in atti concreti quanto previsto dalle nuove politiche del lavoro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico