Campania

Villa di Briano, il sindaco ritira deleghe ai dipendenti

 VILLA DI BRIANO (Caserta). Giornata ricca di avvenimenti quella di ieri a Villa di Briano. Durante la mattinata, a cominciare dalla 9 fino alle 12, si è svolta la manifestazione di Legambiente “Puliamo il Mondo”, con una partecipazione massiccia non solo dei bambini, che sono accorsi numerosi in piazza Cavour, ma anche di molti cittadini.

Un’esperienza educativa per gli alunni delle scuole cittadine che si sono recati per le strade del paese non solo per pulirle ma anche per imparare il concetto di rispetto ambientale. Presenti alla manifestazione, in prima linea anche gli amministratori.

Gli stessi poi si sono riuniti nel civico consesso intorno alle 18 per approvare il riequilibrio di bilancio. Una seduta tranquilla scena colpi di scena. Certo l’approvazione non è stata condivisa dall’opposizione. In particolare Giacomo Maisto ha chiesto dei chiarimenti in merito a delle spese effettuate in “questi due mesi di amministrazione, una cifra che si aggira intorno agli 80mila euro, per manutenzioni varie. Una spesa per cui non si era ancora effettuato alcun impegno di spesa nel bilancio”. Per organizzare il documento finanziario, però, la maggioranza si è riunita più volte negli scorsi giorni. Ed incontri il sindaco li ha avuti anche con i dirigenti del Comune e i sindacati. Venerdì scorso, in particolare, si è svolta la riunione della delegazione trattante nella quel il sindaco Dionigi Magliulo ha ritirato le deleghe di firma a tutti i dipendenti. Una decisione questa nata dalla volontà, espressa dalla nuova amministrazione, di compiere un riassetto della macchina comunale. Prima di avviare però i cambiamenti necessari “ad aumentare l’efficienza della macchina amministrativa” – come si esprime il sindaco – c’è stata la necessità di annullare tutti i provvedimenti presi durante la passata amministrazione. Dunque il sindaco ha tolto le deleghe ai dipendenti, deleghe assegnate agli stessi dall’ex sindaco Raffaele Zippo. Questo, vale a dire l’eliminazione delle funzioni aggiuntive affidate ai dipendenti, comporta la decurtazione dello stipendio. I 19 impiegati nella casa comunale dunque si troveranno una busta paga alleggerita. Ma questa si annuncia essere solo il primo passo per “rinnovare la macchina comunale e per riorganizzarla sulla base della meritocrazia. I dipendenti – afferma il sindaco Magliulo – saranno premiati secondo i risultati che conseguiranno”.

dal “Corriere di Caserta” (di Luisa Conte)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico