Campania

Parete, rifiuti: il sindaco ha le mani legate

il sindaco Luigi VerrengiaPARETE (Caserta). Le varie scaramucce tra consiglieri di maggioranza e opposizione passano in secondo piano nei confronti del problema dei rifiuti, che sta letteralmente mandando in “tilt psicologico” il sindaco Luigi Verrengia.

“Ho chiesto al sub commissario, nella figura del presidente della provincia Sandro De Franciscis, di convocare una riunione di tutti i sindaci dell’agro e della provincia di Caserta per discutere e avanzare nuove proposte sul delicato problema dell’emergenza in atto, fino ad oggi non ho ottenuto nessuna risposta, oppure, iniziative analoghe da parte del presidente della provincia”. Il sindaco preoccupato, e nello stesso momento sconfortato dall’impotenza decisionale, che viene meno dalle leggi regionali in materia, non sa a chi rivolgersi per vedere ascoltate le sue ragioni come amministratore della comunità di Parete. I vincoli che vengono dalle normative di leggi regionali non lasciano libertà di scelta ai sindaci di adottare provvedimenti che gli consentano di poter tamponare un’emergenza che dura dal settembre dello scorso anno. I sindaci hanno infatti le mani legate, costretti a subire il strapotere che arriva dalla città di Napoli, dove i rifiuti vengono dirottati proprio nella provincia di Caserta. “Occorre dare ai sindaci un’autonomia in grado di dare ai sindaci la possibilità di trovare accordi con altre regioni dove poter trasferire i propri rifiuti. Ci vuole una modifica delle leggi nazionali in materia, che superino i tanti vincoli imposti dalle regioni in materia di rifiuti nei confronti dei sindaci. Bisogna trovare una via d’uscita a questa situazione, modificando tutti quegli aspetti che stanno mettendo in crisi i comuni della provincia di Caserta. Oltre questo, bisogna trovare la strada per avere strutture che sappiano porre fine alle eterne emergenze che colpiscono la nostra regione. La cosa più triste: ci sono i fondi per iniziare la bonifica di quei territori che sono serviti come discariche, ad oggi non porte nessuna di queste bonifiche, qualcuno deve darmi una risposta”. Queste le parole del sindaco. Una situazione che potrebbe peggiorare con la chiusura della discarica di Caserta “Lo Uttaro”, poiché da quel momento non si saprà più dove conferire i rifiuti dell’intera provincia di Caserta.Intanto, per la prossima settimana sarà convocata la seduta del consiglio comunale, come richiesto dall’opposizione. Tra i punti all’ordine del giorno, il questionario proposto dalla minoranza “trasparenza e legalità amministrativa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico