Aversa

Ma gli aversani lo vogliono il centro commerciale?

un centro commercialeAVERSA. Sul portale Pupia, nella colonna a destra, abbiamo inserito un sondaggio rivolto agli aversani “Vuoi il centro commerciale nell’area Texas?”.

La querelle sulla possibile realizzazione di un centro commerciale nell’area ex Texas ha compiuto il miracolo: destra e sinistra, maggioranza e opposizione si sono ritrovate a braccetto, concordi nel bocciare il progetto e nel fare ricorso alla magistratura.

Basta leggere i quotidiani locali per convincersi che entrambi gli schieramenti considerano “illegale” la concessione che autorizza la realizzazione su quell’area di un “presunto” centro commerciale. Presunto perché, stando alle dichiarazioni riportate dai media, fino ad oggi la possibilità che si realizzi un centro commerciale all’interno dell’area ex Texas sembra solo teorica visto che il provvedimento firmato dell’ingegnere Pitocchi per autorizzare la costruzione imporrebbe – a detta dello stesso ex funzionario comunale – comunque l’obbligo di mantenerne la destinazione industriale. Di conseguenza di quale centro commerciale si parla?

Marcianise – Apertura Centro Campania (27.09.07)

Certo, ricordando la vicenda dell’Iperion di Caserta, anche in questa occasione vale il detto meglio prevenire che curare ma a chi osserva dall’esterno della politica sembra proprio che in questo caso si ecceda in prevenzione. Perché se l’opposizione firma, compatta, un ricorso da presentare al Tar affinché annulli la concessione e Forza Italia, in un documento sottoscritto dal coordinamento cittadino, dall’intero gruppo consiliare, dagli assessori all’urbanistica Orabona e alle attività produttive Luciano, dal senatore Giuliano e dal consigliere regionale Sagliocco, ribadisce che “Il provvedimento di assenso alla realizzazione di manufatti destinati a ipermercato nell’area ex Texas è illegittimo, perché contrario alle previsioni del Piano Regolatore Generale e, pertanto, va annullato”.

Viene da chiedersi come potrebbe mai nascere un centro commerciale in quell’area? Chi darebbe il via libera al cambio di destinazione d’uso e allo stravolgimento del Prg? La risposta dovrebbe essere ovvia: nessuno! E allora perché sconvolgersi tanto, mettendo a rischio gli equilibri di partito e l’esistenza di un’amministrazione appena eletta, distraendola dai tanti problemi che ha la città quali l’igiene urbana, la scuola, il traffico, la illegalità diffusa, la microcriminalità che erano e restano spine nel fianco di ogni amministrazione eletta dal popolo aversano negli ultimi cinquant’anni? Tutta scena?

Quanto al “presunto”, nascente centro commerciale, considerato che i politici ci starebbero dicendo chiaro e tondo come la pensano, una domanda va fatta ai cittadini aversani: loro, da potenziali clienti del centro, che cosa ne pensano? Magari a loro sta bene e magari sta bene anche ai commercianti che parlano, parlano ma alla fine quando apre i battenti un mega centro commerciale immediatamente vi aprono all’interno un punto vendita che risolve i loro problemi di cassa.

Votate, vogliamo sapere Voi come la pensate e non i politici…

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico