Trentola Ducenta

Successo per Muccio, e ora Festa dell”Unità

Carlo MuccioTRENTOLA DUCENTA. Il concerto tenuto da Carlo Muccio in piazza Vittoria a Trentola Ducenta è stato, senza paure di smentite, un vero successo. Con punte di circa 300 spettatori, la piazzetta del centro cittadino è stata riempita.

In prima fila il sindaco, Nicola Pagano, l’assessore alla cultura Saverio Misso, il vicesindaco e buona parte di giunta comunale e consiglieri. Carlo Muccio è stato eccezionale, la sua capacità di fare uno spettacolo con la gente, ancora una volta è stata la carte vincente di questa serata. Canzoni, napoletane naturalmente, ma anche brani di poesia e scambi di battute con la tanta gente presente, questa la ricetta dei successi di questo musicista-storico aversano che vede sempre più crescere le proprie quotazioni professionali. Muccio è stato “aiutato” nella sua fatica di oltre 2 ore e mezza di bel canto, da Maggie Mangia, giovanissima quattordicenne alle sue prime esperienze, ma una voce tutta da scoprire. Sul palco anche Claudio Palumbo, parrucchiere di Sant’Antimo, che si lancia nei suoi dialoghi comico-meditabondi, incentrati fondamentalmente sul proprio lavoro con le “donne”. Il presentatore della serata ha voluto definire gli incontri che l’Associazione dell’Arcobaleno sta realizzando in città, come “il tentativo concreto di dimostrare che è possibile vivere un’altra città, fatta anche di cultura e di socializzazione. L’Arcobaleno ha tanti colori – ha detto – vorremmo concretamente metterli insieme per superare barriere ed ostacoli e camminare verso il futuro”. Belle parole anche perché a Trentola Ducenta si sente proprio la necessità di ricucire rapporti deterioratisi dopo le ultime elezioni. Ma torniamo a Carlo Muccio, che tra l’altro ha voluto prestare il suo lavoro in forma completamente gratuita e che anche per questo è stato applaudito a scena aperta, dopo la sua bella serata.

L’Associazione, così come preannunciato non si ferma, in programma per fine mese uno spettacolo teatrale, che si sta cercando di collocare a Ducenta e una gita nel basso Lazio, oltre che all’Assemblea generale dei soci che dovrà eleggere il direttivo, dopo la reggenza estiva dell’esecutivo provvisorio, che comunque in tutta onestà ha meritato i “galloni” sul campo.

Nel frattempo sempre in città arriva per i giorni 14, 15 e 16 settembre la Festa de “l’Unità”, che come di consueto occuperà lo spazio ludico della Scuola Media “San Giovanni Bosco” e sarà organizzata dai Democratici di Sinistra e dalla Sinistra Giovanile di Trentola Ducenta. L’occasione potrebbe essere quella buona per partecipare ad una delle ultime feste de “l’Unità” visto che a breve si attende la nascita del nuovo partito del centro sinistra cui aderiranno anche i Ds.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico