Trentola Ducenta

Il Pd infiamma il dibattito nell”Italia dei Valori

lavvocato Giuseppe Pellegrino TRENTOLA DUCENTA .Di nuovo in fibrillazione il clima politico a Trentola Ducenta. La nascita del Partito Democratico e le primarie del 14 ottobre, oltre ad infiammare i soggetti costitutivi del nuovo partito, si sta rilevando uno “tsunami” che coinvolge anche le altre forze politiche cittadine.

Particolarmente accesa è la discussione all’interno del locale circolo dell’Italia dei Valori. Nell’incontro tenutosi giovedì sera si è riproposta la discussione tra chi guarda con attenzione il processo di costituzione del Pd e chi invece cerca di mediare tra lo spirito di partito e le novità politiche. Il dibattito ha visto protagonista, tra gli altri, l’avvocato Giuseppe Pellegrino e il coordinatore Nicola Grassia. Pellegrino ha ribadito la necessità di non sottovalutare la novità del costituendo Pd e delle primarie del 14 ottobre: E’ un processo per molti aspetti rivoluzionario. E’ vero – ammette – con la presenza di luci ed ombre, ma è indubbio che le primarie e la gara tra leader e programmi rappresentano una novità. Potremo essere da stimolo e contribuire al programma e ai prossimi obiettivi del Pd. I valori forti della legalità, della trasparenza e della concretezza possono essere la base per un confronto con il nuovo progetto politico”. Un commento alla vita nazionale è d’obbligo per l’avvocato anche per riportare la vita politica locale in una dimensione più globale. “Certo è avvilente vedere l’Italia dei Valori rincorrere l’antipolitica e la demagogia di Grillo ed è schizofrenico pensare ad una forza politica che da una parte cerca di radicarsi sul territorio come partito e dall’altra plaude chi vuole distruggere i partiti. Le indubbie storture e i vergognosi costi della politica si combattono con una seria amministrazione a livello nazionale e locale, vedi i grossi risultati ottenuti da Di Pietro come ministro delle infrastrutture”.

Il coordinatore cittadino IdV Nicola GrassiaDi diverso avviso il coordinatore Grassia, il quale, pur riconoscendo lo sbandamento di molti iscritti, ribadisce la necessità di aspettare e di non lasciarsi coinvolgere in un progetto per lo più “pilotato” come quello del Pd. Anche il confronto con l’amministrazione Pagano e la necessità di dare un senso ad una sezione di partito cittadino ha contribuito ad infiammare il dibattito. Sempre Pellegrino ha ipotizzato la possibilità di essere parte integrante dell’ associazione Arcobaleno, che si sta ricostituendo dando nuova linfa alla vita politica cittadina: “Non ha senso tenere in vita un guscio vuoto, occorre creare un contenitore che si proponga iniziative e operi da stimolo, anche contrapponendosi quando necessario, alla nuova amministrazione”.

Su questo punto, pur concordando sulla necessità di rivedere il ruolo del circolo cittadino, Nicola di Maio e la professoressa Enza Di Gennaro hanno ritenuto che fosse prematuro e che bisognasse aspettare, pertanto, l’assemblea cittadina dell’Arcobaleno, fissata per il 27 settembre, per poi discuterne ancora in sezione prima di una scelta definitiva. Si è deciso di tenere quindi una nuova riunione lunedì primo ottobre. In realtà le anime del confronto all’interno dell’Idv riflettono i sommovimenti in atto nella politica cittadina. E’ ormai chiaro che tra le forze politiche dell’Arcobaleno e all’interno delle stesse è cominciata una partita che, approfittando delle primarie del 14 ottobre, potrebbe riservare novità e sorprese.

Al momento fuori dei giochi sembrerebbe Nicola Pagano, “ingessato” nel suo ruolo istituzionale, il quale ribadisce il rispetto per il dibattito politico che investe il paese: “Io ora penso ad amministrare – dice il sindaco – Ci sono tanti problemi, stiamo mettendo in campo molte iniziative, vogliamo dare come amministrazione risposte concrete ai cittadini”. Il sindaco per ora ostenta distacco, ma certo non sottovaluta le novità che riguardano la sua maggioranza e anche le componenti dell’opposizione. Resta da vedere cosa succederà da qui al 14 ottobre, data delle primarie. Di sicuro altre clamorose novità sono in arrivo nella vita politica di Trentola Ducenta.

dal Corriere di Caserta, domenica 23.09.07

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico