Teverola

Primarie, nessun problema per la lista “Itinerario Democratico”

Partito DemocraticoTEVEROLA. “Abbiamo assistito allo spiacevole episodio della ricusazione di varie liste di Iannuzzi per la segreteria regionale del Pd. La cosa ci dispiace poiché comunque sono alleati con uno stesso segretario regionale da eleggere”.

Lo afferma l’avvocato Francesco Pecorario, coordinatore cittadino della Margherita, all’indomani della mancata convalida delle liste di Iannuzzi e Nicolais per l’assemblea regionale del Partito Democratico. Una decisione adottata dall’Utar (Ufficio Tecnico Amministrativo Regionale) poiché non è stato rispettato il criterio di alternanza dei candidati di sesso diverso per i capilista. In pratica troppi uomini capilista, in barba alle cosiddette “quote rosa”. Ed ecco che ora Iannuzzi e Nicolais sono chiamati a rivedere le proprie liste in tempi record, pena esclusione dalle Primarie, con tutte le difficoltà che ne derivano visto che molti non vorranno rinunciare alla candidatura a favore di un altro.

Problema che invece non è stato riscontrato per la lista “Itinerario Democratico” che sostiene la Margherita teverolese. “Ci tengo a sottolineare – afferma Pecorario – che lista ‘Itinerario Democratico’, voluta fortemente dall’amico Antonio Cuomo unitamente all’assessore regionale Angelo Montemarano, è stata approvata dall’apposita commissione esaminatrice in sede regionale poiché la stessa era tecnicamente perfetta. Questo primo grosso risultato è stato conseguito grazie alla grande abnegazione dell’amico avvocato Giovanni Migliaccio e alla tenacia dell’assessore del Comune di Carinaro Paolo Sepe che ha lavorato sulla stesura della lista ed alla sua materiale consegna pur di poter combattere il suo sindaco e avversario Mario Masi, candidato nella lista De Franciscis”.

La nostra lista – continua Pecorario – ha dato una dimostrazione di conoscenza della normativa elettorale che oggi porta ad essere ottimisti anche sul risultato delle urne. Bisogna ricordare gli altri candidati oltre agli amici Migliaccio e Sepe, ossia la dottoressa Filomena Caputo, la dottoressa Angela Maffeo, i colleghi avvocati Anna Calvanese e Luigi Mazzarella, gli amici D’Ausilio, Menale e come dimenticare il continuo ed incessante lavoro dell’amico Gennaro Maraniello, anche lui ansioso di confrontarsi con la lista De Franciscis”. Il coordinatore diellino ci tiene a precisare come la lista abbia “rispettato le quote rosa ma non come fatto burocratico bensì perché crede fermamente nel ruolo delle donne e della loro capacità di gestire la politica”.

E non manca la solita frecciata di Pecorario verso il sindaco di Teverola, Biagio Lusini: “Ci siamo posti come lista anche un altro problema e cioè di rappresentare il Pd anche a Teverola visto che ormai il sindaco Lusini e pare anche l’assessore Nicola Caserta stanno per lasciare il Pd per altri lidi di cui a giorni sapremo notizie. Questa lista è servita anche a stanare il sindaco Lusini e a fargli scegliere o l’Udeur o il centrodestra, in politica bisogna dire agli elettori dove si sta”. Il primo appuntamento elettorale della lista ci sarà venerdì prossimo, a Succivo, in Corso Umberto 99, dove decine di simpatizzanti incontreranno i candidati per poter colloquiare con loro del futuro del Pd.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico