Italia

Perù, meteorite provoca strani disturbi alla popolazione

il cratere del meteorite in PerùPERU’. La realtà supera sempre la fantasia. Alcuni decenni fa, un film di fantascienza di produzione statunitense, raccontava di una sperduta cittadina americana, i cui abitanti erano tutti morti a causa di un misterioso virus trasportato da un meteorite, caduto nelle vicinanze del paese.

A distanza di tanti anni, questo catastrofico scenario si è, in parte riproposto, in una landa desolata, su di un altopiano peruviano. Per fortuna le conseguenze sono, al momento, meno gravi. Circa 550 persone, infatti, sono state costrette a ricorrere all’aiuto dei medici perché hanno accusato forti cefalee, vomito e nausea.

L’evento, per niente raro, si è verificato all’alba di domenica 16 settembre in una sperduta regione peruviana, per fortuna isolata e poco abitata. I residenti della zona intorno al cratere scavato dal meteorite, hanno subito lamentato problemi fisici. Da subito l’imputato principale è stato considerato il meteorite. Per esserne sicuri, in ogni caso, scienziati peruviani sono, da lunedì, già sul posto per raccogliere prove scientifiche in grado di spiegare dettagliatamente l’accaduto. Tutt’intorno al cratere scavato dal meteorite (circa 30 metri di diametro e sei di profondità), saranno effettuate una serie di rilevazioni riguardanti lo stato del suolo e dell’acqua. Analoghe indagini saranno estese a tutto il comprensorio. I problemi di salute non sono stati riscontrati, però, solo sugli umani, anche gli animali stanno soffrendo le conseguenze della caduta del meteorite misterioso. Alcuni, infatti, in un vicino allevamento di bestiame, sono già morti. Altri risultano gravemente malati e con scarse possibilità di guarigione. La speranza, ovviamente, è che le strani morti siano attribuibili alla radioattività rilasciata dalla disintegrazione del meteorite stesso. La seconda ipotesi, tuttavia, quella del virus extraterreste (più catastrofica) non è stata ancora scartata. Con tutto quel che segue.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico