Italia

Gela, pilotavano appalti pubblici, sgominata organizzazione

Polizia in azioneGELA. Sette imprenditori sono stati arrestati a Gela per aver tentato di ‘pilotare’ alcuni appalti pubblici. I provvedimenti, emessi dal Gip del tribunale di Gela, Lirio Conti, su richiesta del pm, Serafina Cannatà, sono stati eseguiti dalla polizia in un’operazione chiamata “Octopus”.

Per aggiudicarsi i lavori, si accordavano in anticipo sugli eventuali ribassi, falsando così la libera concorrenza del mercato. Gli imprenditori, secondo gli inquirenti, avrebbero turbato la libertà del pubblico incanto in almeno dodici gare pubbliche bandite dal Comune di Gela e dalla provincia di Caltanissetta e Ragusa. Con questa accusa sono stati arrestati sette imprenditori, mentre altri tre sono stati sottoposti all’obbligo della presentazione alla polizia giudiziaria. Questi i nomi degli imprenditori arrestati: Francesco Agati, 48 anni; Salvatore Di Dio, 67 anni; Nunzio Capizzello, 51 anni; Salvatore Capizzello, 55 anni; Giacomo Rosario Gerbino, 48 anni; Lorenzo Iaglietti, 64 anni; Carmelo Antonio Messina, 42 anni, tutti di Gela. I tre imprenditori sottoposti all’obbligo di firma giornaliera in un posto di polizia giudiziaria sono Giuseppa Ferrara, 43 anni, Giuseppe Lattaferro, 35 anni e Giovanni Giudici, 24 anni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico