Cesa

Migliaccio propone la chiusura domenicale di Via Marconi

Domenico MigliaccioCESA. A pochi giorni dal prossimo consiglio comunale, in programma venerdì alle ore 18, l’opposizione torna a far sentire la propria voce, attraverso le parole del consigliere di minoranza Domenico Migliaccio.

Quest’ultimo denuncia quello che per lui è un problema di viabilità sottovalutato dall’attuale amministrazione: “Via Marconi dovrebbe restare chiusa al traffico la domenica mattina”. Categorico Migliaccio riguardo la strada che separa la piazza dove sorge la chiesa di San Cesario e la villa comunale. Strada frequentata da moltissima gente, soprattutto la domenica mattina. “Moltissimi bambini la domenica mattina attraversano più volte la strada e spesso lo fanno distrattamente. Per questo motivo la strada deve rimanere chiusa al traffico delle auto, così come avviene quando in piazza si svolge qualche evento, in modo da scongiurare pericoli per l’incolumità dei più piccoli”. Per l’esponente della minoranza la questione non va trascurata: “Almeno bisogna garantire quegli orari in cui la piazza è maggiormente frequentata dai più piccoli, orari che corrispondono con le celebrazioni della Santa Messa delle ore nove e trenta e undici e trenta”. Migliaccio poi segnala il fenomeno del manifesto selvaggio: “Il paese è invaso dai manifesti, lo si può notare anche giungendo in piazza o in via Francesco Bagno”. Manifesti affissi senza una regolamentazione e senza una logica: “In via Francesco Bagno sono piazzati in un punto in cui a causa delle macchine che sfrecciano è anche impossibile che qualcuno si fermi a leggerli”. Per questo il consigliere, che potrebbe anche affrontare questi temi in assise, invoca una regolamentazione: “Bisogna predisporre un regolamento, installare dei tabelloni e scegliere spazi appositi per le affissioni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico