Cesa

Furto nella notte al bar Mignon

Il Bar MignonCESA. Un furto in pieno centro quello avvenuto la notte scorsa al Bar Mignon che si trova in piazza De Michele. Il tutto molto probabilmente è avvenuto tra le quattro e le cinque del mattino quando i ladri, approfittando delle ultime ore di buio, hanno distrutto la vetrata centrale penetrando così nel locale.

Hanno portato via la cassa e uno dei videopoker, distruggendo poi l’altra macchinetta da cui sono state sottratte tutte le monetine. Proprio la porta principale è stata infatti il punto scelto dai malviventi per penetrare nel bar. I ladri, ancora incerto il numero dei malviventi che hanno preso parte alla rapina, hanno infatti infranto lo spesso vetro, di 25 mm di spessore, della stessa, utilizzando molto probabilmente una mazza ferrata. Una volta dentro hanno portato via un videopoker e la cassa contenente un centinaio di euro. Un altro videopoker è stato aperto e svuotato delle monete che conteneva. Non contenti i malviventi hanno anche portato via numerose bottiglie di liquore presenti sugli scaffali. Alla fine il danno economico per il proprietario dell’esercizio ammonta a circa 3000 euro.

Il bar è di proprietà dell’ex vicesindaco Antonio Marino, il quale ha provveduto a sporgere immediata denuncia ai carabinieri che hanno fatto subito partire le indagini. Non è la prima volta che il bar Mignon subisce un furto del genere. Lo stesso esercizio fu infatti teatro di un altro furto molto simile lo scorso inverno, quando dei malviventi entrati nell’edificio con la stessa tecnica portarono via i due videopoker. Quella volta però non scelsero la porta principale ma a crollare sotto i colpi di una mazza ferrata fu una delle finestre laterali. A parte questo comunque restano molte le analogie con il furto dell’altra notte. Stessa tecnica, stesso obiettivo, a cui va aggiunto che questa volta è stata sottratta anche la cassa. Tutte considerazioni, queste, che ora toccherà fare alle forze dell’ordine prontamente avvertite del furto e subito entrate in azione. Come toccherà sempre alle forze dell’ordine appurare se qualcuno dei vicini abbia per caso udito un rumore di vetri infranti o comunque qualcosa di insolito. Sembra strano infatti che nella piazza centrale del paese, in una zona molto abitata, nessuno dei vicini abbia avvertito qualcosa di sospetto. Intanto già nella giornata di ieri, il bar, ripulito e sistemato alla ben e meglio, ha ripreso la sua normale attività.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico