Cesa

Al lavoro per il Partito Democratico

Giuseppe MangiacapreCESA. Tendenzialmente in ritardo rispetto alla maggior parte dei comuni della provincia di Caserta, a Cesa si comincia a lavorare solo ora per la nascita del Partito Democratico.

Venerdì scorso il direttivo dei Ds si è riunito nella sede di piazza De Michele per discutere sul da farsi in vista del veloce avvicinarsi della data del 14 ottobre, giorno in cui si terrà la prima assemblea nazionale del Pd. Il segretario della sezione cesana Giuseppe Mangiacapre ha invitato per l’occasionel’ex senatore, e attuale dirigente nazionaledei Ds,Lorenzo Diana,col quale è stato intavolato un discorso riguardo gli obiettivi, le modalità e i principi ispiratori della costituzione del nuovo partito del centrosinistra. “La sezione dei Ds di Cesa – esordisce Mangiacapre – è una delle più organizzate e attive della provincia di Caserta, con il vicesindaco Francesco Marino,gliassessori Antimo Dell’Omo ed EugeniaOliva nell’attuale giunta comunale, ilconsigliere e capogruppo dell’Ulivo Cesario Bove ed il consigliere provinciale, nonchè Vicepresidente del Consiglio provincialeGiuseppe Fiorillo, primo eletto in tutta la provincia. Per questo motivo riteniamo giusto promuovere un nostro rappresentante anche all’interno dell’assemblea regionale, ma purtroppo sono tanti i problemi della segreteria campana”. La presenza di Diana, oltre ad essere di tipo amichevole, ha avuto in questo primo incontro un rilievo soprattutto politico, in quanto a lui i Ds di Cesa si sono appellati per avere un appoggio. Ed ecco le linee guida che caratterizzeranno il futuro Pd cesano: “Come partito sosteniamo la candidatura di WalterVeltroni – continua il segretario della Quercia – e crediamo che questa nuova coalizione sia uno strumento politico più efficace rispetto a tanti piccoli partiti. La frammentazione partitica degli ultimi anni ha allontanato i cittadini dalla politica e questo sicuramente è un effetto negativo: il Pd deve essere una forza nuova e compatta, aprirsi il più possibile alla gente, soprattutto ai giovani e alle donne, deve rendere tutti partecipi delle decisioni pubbliche e far sentire il cittadino protagonista delle proprie scelte”. Dopo questo primo incontro, Mangiacapre fa sapere che ne seguiranno altri ai quali si prevede la partecipazione di una delegazione della Margherita, il cui portavoce è Cesario Villano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico