Caserta

Sabato 9 assemblea pubblica contro Lo Uttaro

una protesta degli studenti casertani contro la discarica Lo UttaroCASERTA. Il giorno 9 settembre, alle ore 19, nella Rotonda di fronte alla chiesa di San Oreste Farina, si terrà una assemblea pubblica per spiegare ai cittadini di San Nicola che cosa sta succedendo nella triste vicenda della discarica.

La manifestazione rientra nella serie di iniziative che il Comitato Emergenza Rifiuti sta mettendo in essere nei territori dei quattro comuni interessati dalla Grande Puzza e dall’emergenza ambientale provocata dalla presenza della discarica stessa, del sito di stoccaggio e di quello di trasferenza. Occorre fare chiarezza perchè le parolepronunciate dalPresidente della Provincia hanno seminato in più di una persona il dubbio che la battaglia era persa e chesecondo i giudici era tutto in ordine. Non è così!!! I giudici di Napoli hanno semplicemente nominato un perito (CTU) che dovrà fare definitivamente lucesulla vicenda. Il giorno 5 settembre egli ha accettato formalmente l’incarico che dovrà portare a termine in quaranta giorni. Se, come crediamo, avremo ragione, dovremo mettere in essere le azioni tese allo svuotamento della discarica, al ripristino del territorio e alla bonifica di tutta la zona Lo Uttaro. Si parlerà, inoltre, dell’azione legale che stiamo mettendo a punto e che consentirà ai cittadini di essere risarciti. Tutti siamo danneggiati nello svolgimento normale della nostra esistenza dai miasmi provenienti dalla discarica e siamo beffati dal pagamento di una esosa tassa di smaltimento dei rifiuti solidi urbani, tra le più alte a livello nazionale, che in cambio procura danni alla salute senza risolvere alcun problema. E’ importante, quindi, che partecipiamo compatti alla manifestazione perchè solo così dimostreremo che non siamo sottomessi ad uno potere che ci vuole schiacciare a tutti i costi e che difenderemo caparbiamente, con tutti i mezzi consentiti dalla legge, il diritto alla salute garantito dalla costituzione a noi ed alle nostre famiglie.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico