Casaluce

Viaggio inutile, anziani esclusi dalle terme

Gita bluff per gli anziani casalucesiCASALUCE. Cure termali? No, purtroppo, non ci sono più posti disponibili. Unica alternativa il mare. Non è stato certo un bel benvenuto quello riservato agli anziani di Casaluce che, giunti ieri nella città di Rimini, per il soggiorno climatico organizzato dal Comune, non hanno potuto usufruire delle terapie termali.

L’arrivo del gruppo non era stato annunciato alla direzione del centro di cura e, all’arrivo in Romagna, tutti coloro che erano in possesso dell’impegnativa per il trattamento con i fanghi, si sono visti opporre un netto rifiuto. Dunque niente terme, ma, clima permettendo, solo spiaggia e mare. Il cambiamento di programma non è stato accolto però con piacere dai casalucesi, che, dopo centinaia di chilometri e lo stressante viaggio in pullman, non avevano certo intenzione di rinunciare alle cure. Ieri, gli anziani hanno cominciato a telefonare, irati, ai parenti rimasti a casa. Si è registrata grande tensione. «Purtroppo, solo in extremis, i cittadini hanno reso ufficiale la loro partecipazione al soggiorno. Questo non ha reso possibile la prenotazione nei tempi necessari», spiega il responsabile dei servizi sociali del Comune, Ludovico Di Martino, che minimizza: «I nostri anziani effettuano il ciclo di cure anche ad Agnano e magari adesso potranno dedicarsi ad una vacanza di mare, godendosi gli svaghi e le numerose attrazioni che potrà offrire la città di Rimini». Sarà, ma per ora, restano le proteste ed è facile prevedere che anche al rientro non mancheranno ripercussioni negative.

da “Il Mattino”, 08.09.07 (di Alessandra Tommasino)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico