Casaluce

Massa dice si a Natale e passa con lo Sdi

Franco NataleCASALUCE. Vuole crescere lo Sdi di Casaluce e a tentare la “scalata del successo” ci sta pensando, come sempre, il segretario cittadino del partito, Franco Natale.

Lo storico esponente socialista sul territorio non molla la presa e fa sentire il suo potere che, anche se per molti suoi concittadini sembra essere sfumato nel tempo, regge ancora il confronto con gli altri iscritti del partito. Lo ha dimostrato nella riunione di venerdì Natale che può ancora essere la guida in paese, e forse anche fuori dalla realtà locale, della piccola sezione di Casaluce. Lo ha dimostrato con un nuovo acquisto: Marco Massa, infatti, l’ex segretario del nuovo Psi, ha aderito al partito proprio nella riunione dell’altra sera. Insieme a lui altre adesioni dovrebbero giungere in sezione nei prossimo giorni. Lo ha dimostrato anche mettendo tra parentesi la questione Verolla. Sì, perché Antonio Verolla “ha chiesto – secondo quanto raccontato dallo stesso Natale – di congelare l’attività amministrativa della sezione fino a quando non si avranno novità dalla provincia. Ma io, insieme agli altri iscritti del partito, abbiamo chiarito al Verolla, che comunque vogliamo bene altrimenti non gli avremmo dato i 1600 voti alle provinciali, che la questione a livello provinciale è complessa e che adesso con i cambiamenti intervenuti molti saranno i cambiamenti e gli aggiustamenti da effettuare per mantenere gli equilibri”. Una situazione complessa nella quale certo non potranno partecipare, almeno per ora, gli esponenti locali del partito. Ma c’è di più: “A sette mesi dalle elezioni e in prossimità della costituente socialista – afferma Natale – non possiamo certo fermarci”. L’immobilismo del partito porterebbe di certo al fallimento del disegno, che pare si stia delineando nello Sdi di Casaluce, di realizzare una lista, con o senza l’ausilio dei Ds, nella quale comunque vada la presenza del partito sia di primo piano. “Nessuna rottura”, dunque. Anche perché al momento la posizione di Verolla “è defilata. La proposta di fare una protesta estrema è stata bocciata e lui ha bisogno di riflettere. Noi – conclude Natale – gli diamo questa possibilità ma intanto continuiamo a lavorare”.

dal Corriere di Caserta, domenica 23.09.07 (di Luisa Conte)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico