Carinaro

Stop alla sosta selvaggia, arriva il ticket

CarinaroCARINARO. L’amministrazione guidata dal sindaco Masi ha deciso di mettere mano al problema dei parcheggi e di sperimentare per un anno la sosta a pagamento. Il Comune, infatti, ha affidato, attraverso un’asta pubblica, a una società di Taranto, la gestione di alcune aree destinate alla sosta a pagamento, al fine di rendere uniforme la gestione della viabilità sul territorio.

Il provvedimento è sperimentale e limitato a un solo anno; l’obiettivo è quello di verificare se, e quanto, migliorerà la viabilità del centro storico. Se, al termine dell’anno di prova, il risultato sarà soddisfacente, si potrà estendere il provvedimento anche ad altre zone del paese. «Attraverso la regolamentazione della sosta a pagamento – afferma il sindaco – si attua un principio di equità sulla base del quale il cittadino corrisponde un prezzo per l’utilizzo di un bene collettivo quale lo spazio urbano e si consente di impiegare più razionalmente i parcheggi». In effetti, la regolamentazione della sosta diventa un elemento determinante per il recupero dei suoli stradali alla loro primaria funzione di reti viarie. Le aree di sosta regolata producono senz’altro un miglioramento ambientale e di sicurezza per il cittadino, contrastando la sosta selvaggia. «Le risorse ricavate dalla gestione della sosta regolamentata, compreso il canone, – assicura Masi – saranno destinate al miglioramento e allo sviluppo della viabilità cittadina, all’arredo urbano e al miglioramento della sicurezza stradale».

Il Mattino

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico