Campania

Villa Literno, inizia la festa patronale

Le strade illuminate per la festa patronaleVILLA LITERNO (Caserta). Salutate da colpi di mortaretti e dalle note del gruppo bandistico di Piedimonte Matese, sono cominciate in paese le celebrazioni in onore di San Tammaro Vescovo, patrono e protettore di Villa Literno.

Un anticipo si è avuto nella serata di sabato, che di fatto ha dato il via ai festeggiamenti con uno spettacolo musicale tenuto da artisti locali: si sono esibiti Luigi e Mario Nucci. Alle 15.30 di Domenica la processione del Santo per le strade del paese, guidata dal parroco don Peppino Cartesio, che ha poi officiato la Santa Messa con Panegirico, prima della consueta e tradizionale vendita pubblica, in piazza Marconi, degli oggetti offerti al Santo dai fedeli. Lunedì è il giorno della Sacra Cresima, con funzione presieduta da sua Eccellenza Monsignor Mario Milano. Seguirà alle 21 un nuovo spettacolo canoro con la rappresentazione di uno sketch comico realizzato da Ferdinando Sorbo e Pasquale Irace: il titolo è proprio “San Tammaro” e Le strade illuminate per la festa patronalesi ispira al famoso “San Gennaro” di Massimo Troisi e Lello Arena, con dialetto e riferimenti locali, ma senza perdere nulla della comicità originale, anzi se possibile rivelandosi ancora più divertente. Le risate continueranno poi con lo spettacolo di Simone Schettino ed Enzo Fischetti. Martedì è il giorno tradizionalmente riservato ai ‘big’ della canzone e quest’anno gli organizzatori sono andati sul sicuro affidandosi nuovamente a Nino D’Angelo, che già 2 anni fa aveva riempito la piazza nonostante la pioggia settembrina. Quello di quest’anno è un evento tutto particolare in quanto si tratta della prima manifestazione pubblica che riunisce i cittadini nella nuova piazza “Guglielmo Marconi”, oggetto negli ultimi mesi di un intervento di riqualificazione. Negli ultimi giorni sono state tolte le recinzioni ed ora lo spazio è fruibile per intero. Il colpo d’occhio già sabato sera, con il palco e le luminarie accese, era notevole. Collegata alla festa una lotteria che mette in palio come primo premio un’automobile. Un modo come un altro per foraggiare le casse dell’associazione “San Tammaro”, presieduta da Sebastiano Ucciero.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico