Campania

Superjet 100 a Venezia, occasione perduta per la Campania

Antonio Ferrara, coordinamento nazionale aerospazio dei Ds VENEZIA. Con una conferenza stampa il 10 settembre nella città lagunare Alenia Aeronautica ha ufficializzato la scelta di Venezia quale sede delle attività di marketing e commercializzazione del nuovo programma aeronautico italo-russo.

Giorgio Zappa, direttore generale di Finmeccanica e presidente di Alenia Aeronautica ha dichiarato che la scelta della localizzazione delle attività non è stata conseguente alle pressioni politiche ma a valutazioni di natura industriale. Resta la protesta dell’assemblea regionale campana e l’ordine del giorno approvato il 2 agosto alla Camera, riformulato dal Governo e presentato da una quarantina di parlamentari veneti, a cui si opposero solo i deputati campani e pugliesi del centrosinistra, che sollecitava Finmeccanica a scegliere Tessera (Ve) per l’impianto del ‘Delivery Center’ per il nuovo programma industriale. Oggi Zappa dichiara che in Campania ci sono competenze eccellenti che consentiranno “una crescita di qualità delle strutture di Alenia Aeronautica e ci sarà spazio anche per applicazioni future sul velivolo in joint venture con i russi”.

La presidenza di Superjet International sarà assunta da Amedeo Caporaletti e l’AD sarà Alessandro Franzoni, CTO di Alenia Aeronautica. Antonio Ferrara, che ha seguito come Coordinamento nazionale aerospazio dei Ds la vicenda fin dall’inizio, ha dichiarato: “La decisione di localizzare a Venezia l’impianto era ormai stata assunta dall’azienda da tempo per cui la pressione politica che è stata esercitata alla Camera dai parlamentari veneti è stata una pietosa operazione propagandistica di FI e della Lega Nord che ha solo compromesso l’autonomia della scelta del management. I lavoratori delle aziende di Alenia Aeronautica, – ha proseguito Ferrara – con convinzione hanno sostenuto esclusivamente con motivazioni industriali la scelta della Campania e hanno difeso l’autonomia e le prerogative delle imprese condannando la pesante ingerenza della politica in una decisione di gestione industriale. Aspettiamo fiduciosi di conoscere la prospettiva di sviluppo conseguente al piano d’investimenti in Campania dell’azienda aeronautica di Finmeccanica di cui ha parlato oggi il presidente Giorgio Zappa. La vicenda del Superjet100 si chiude con l’ufficializzazione della struttura di governance della nuova azienda e parte la scommessa produttiva su cui tutti i lavoratori dell’impresa, da Venezia a Napoli, sono impegnati a contribuire con il meglio delle competenze e dell’impegno professionale. Venezia incassa un risultato importante mentre la Campania perde un’altra occasione per qualificare il polo aeronautico regionale anche se le premesse di crescita del comparto industriale lasciano ben sperare in ulteriori possibili opportunità di sviluppo anche per i siti campani”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico