Campania

Marcianise, record di partenza per refezione scolastica

Parte a tempo di record il servizio di refezione scolastica a MarcianiseMARCIANISE. Inizia quest’anno a tempo di record il servizio di refezione nelle scuole dell’infanzia di Marcianise. Da lunedì 24 settembre, infatti, saranno garantiti i pasti caldi presso i 7 plessi dei tre Circoli Didattici e presso le 2 sedi delle scuole paritarie comunali di Marcianise.

Il servizio fornirà, quotidianamente, circa 1000 pasti per 5 giorni alla settimana e consentirà, quindi, sin da subito alle scuole, di effettuare il tempo prolungato. La fornitura del servizio sarà garantita fino al 13/06/2007. Le famiglie dei bambini possono già ritirare, presso l’Ufficio Scuola di Via Roma, i carnet dei buoni per il ritiro dei pasti. Sono previste fasce di esenzione totale e parziale: il carnet, contenente 20 tickets, ha una tariffa di 23,24 euro; per i redditi fino a 5.000 euro annui è prevista l’esenzione totale; per i redditi fino a 7.500 euro annui l’esenzione è parziale (50% della tariffa ordinaria). I pasti saranno preparati rispettando la tabella dietetica predisposta dall’Asl di Caserta secondo un menù settimanale di primissima qualità, rispettando le eventuali intolleranze alimentari dei bambini. Al fine di garantire la qualità delle refezione scolastica il Comune porterà avanti un progetto, già adottato lo scorso anno in via sperimentale, che mira al controllo del cibo somministrato attraverso la diretta partecipazione di alunni, genitori ed insegnanti. Gli strumenti per la misurazione del gradimento saranno il monitoraggio ed il sopralluogo. Con il monitoraggio verrà rilevato il gradimento delle scuole d’infanzia attraverso la compilazione da parte di un insegnante e di degli alunni di un apposito questionario. Il sopralluogo sarà invece effettuato da un gruppo composto da un genitore, da un rappresentante dell’Ufficio Scuola e da un insegnante. Il gruppo procede all’assaggio del cibo ed alla compilazione di un’apposita scheda analoga a quella utilizzata per il monitoraggio. I risultati dei sopralluoghi e del monitoraggio, elaborati e successivamente sintetizzati forniranno la base per l’adozione degli opportuni provvedimenti di miglioramento del Servizio. Questo ulteriore controllo si aggiunge sia all’autocontrollo che deve essere garantito dalla ditta che si occupa della preparazione degli alimenti, sia alla vigilanza della Asl competente.

Soddisfatto l’assessore alle Politiche dell’Educazione e Scolastiche Alessandro Tartaglione: “Il continuo miglioramento della qualità complessiva della refezione scolastica della nostra città rappresenta un obiettivo importante per l’Amministrazione comunale. Grazie anche ai consigli di genitori ed insegnanti apporteremo ulteriori accorgimenti atti a garantire non solo cibi sani, freschi, sicuri e con il giusto apporto calorico-proteico, ma un servizio più articolato e complesso affinché il pasto a scuola diventi un importante momento educativo-pedagogico” .

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico