Campania

La Burocrazia scolastica regionale crea “cattivi maestri”

Incarichi ai dirigenti scolastici, il nuovo anno inizia tra le polemicheNAPOLI. Non è ancora iniziato l’avvio del nuovo anno scolastico e molti ex docenti inseriti nelle graduatorie del concorso ordinario della Campania come “riservisti” arrivano nelle scuole dichiarandosi Dirigenti Scolastici e, senza una comunicazione formale, licenziano Vicepresidee il Preside incaricato.

Un caso eclatante è capitato nelle provincia di Napoli addirittura alla vigilia del primo settembre. ………” la mia nuova “dirigente” mi ha destituito dall’incarico di collaboratrice in quanto, a suo dire, dovendo poi lasciare il prossimo anno l’incarico per il ruolo dirigenziale, non potrei costruire niente con lei. Bella beffa! Questi sono i dirigenti riservisti che ci hanno scavalcato”………… Molti docenti inseriti nella graduatoriadel concorso regionale a pieno titolo per Dirigente Scolastico e Presidi incaricati, entrambi aventi titolo ad occupare il posto di Dirigente Scolastico per l’anno 2007/2008, hanno chiesto correttamente spiegazioni agli uffici della Direzione Scolastica Regionale, ma la risposta è sempre la stessa: Tutto è concordato “con le OO.SS. che hanno titolo a definire accordi”. A conclusione dell’iter concorsuale, comincia un anno scolastico all’insegna della piena illegalità.

Coordinamento IUniScuola della Campania

www.iuniscuola.it

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico