Campania

Casal di Principe, Alba Nuova aderisce al V Day

Beppe GrilloCASAL DI PRINCIPE (Caserta). Sabato 8 settembre AlbaNuova sarà in Piazza Vittorio Emanuele (ex Piazza Mercato) in occasione del V Day, impegnata nella raccolta di firme per la Legge di Iniziativa Popolare “Parlamento Pulito” promossa da Beppe Grillo e dai Comitati che lo sostengono.

Questa proposta si articola in tre punti e mira in primo luogo a liberare il Parlamento da quanti, pur condannati in via definitiva, continuano ad occupare i seggi di Camera e Senato: di Onorevoli in questo stato ce ne sono, attualmente, ben 25. Altro punto nevralgico è l’abolizione del Parlamentare di professione. La proposta di Legge infatti vorrebbe istituire il principio, retroattivo, della non candidabilità per più di due legislature. Infine, il terzo punto riguarda l’elezione diretta dei Parlamentari che devono essere votati direttamente dagli elettori e non scelti e nominati nelle segreterie dei Partiti. “Abbiamo deciso di sostenere apertamente la Proposta di Legge di Beppe Grillo perché in questa Nazione si è passato ogni limite!”, afferma con determinazione l’avvocato Alessandro Diana, Consigliere Comunale di AlbaNuova, e continua: “Oltre ad una miriade di politici inquisiti per reati di ogni genere, in Parlamento siedono ben 25 Onorevoli con sentenze definitive. L’attuale Legge elettorale consente una tale mostruosità e non solo, ogni pur lontano barlume di democrazia è completamente scomparso il giorno in cui la composizione del Parlamento è stata decisa a tavolino nelle oscure segreterie dei partiti ed il popolo è stato chiamato a votare solo per esercitare un rito, ma senza nessuna reale possibilità di scegliere e decidere i propri rappresentanti. C’è bisogno di una scossa molto forte in questa Nazione. Molte cose vanno malissimo. L’economia delle famiglie è messa a dura prova e con gli ultimi ingiustificati aumenti dei generi di prima necessità il rischio di una recessione che si scarica sui più deboli è una eventualità purtroppo abbastanza realistica. E intanto, mentre la Nazione va a rotoli – conclude l’avvocato Diana – i politici se la godono nelle festicciole di partito e di quartiere e fintamente bisticciano tutti su tutto, maggioranza ed opposizione, da AN a Rifondazione in un unico grande abbraccio partitocratico”. “E’ molto grave che in questa Nazione ci si deve affidare alla fantasia, la creatività ed alla capacità reattiva di artisti come Grillo, Dario Fo, Roberto Benigni, Sabina Guzzanti – aggiunge Pasquale Corvino, membro del Direttivo di Alba Nuova – vuol dire che la politica ha perso la capacità di rinnovare se stessa e quando ciò accade significa che l’unica strada percorribile è quella di mandare definitivamente a quel paese tutta l’attuale classe dirigente, sia essa di Centro, di Destra o di Sinistra, perché sta producendo danni incalcolabili e sta facendo regredire pericolosamente la Nazione e tutto esclusivamente per salvaguardare se stessa ed i propri privilegi. Un esempio della degenerazione politica atto viene da quanto sta accadendo intorno alla nascita del Partito Democratico. Dagli organizzatori Nazionali, Veltroni in testa, si fa appello alla novità, alla società civile, alla capacità di questo nuovo soggetto politico di attrarre i cittadini verso la partecipazione politica; ebbene a Caserta sta accadendo tutto il contrario: le solite note segreterie dei partiti in corsa si sono organizzate in una bella conventicola dove di nuovo non c’è null’altro che gente che fa politica di professione e campa di politica da almeno 30 anni! Cosa c’è di Democratico in tutto ciò – conclude Corvino – è uno dei grandi misteri della politica attuale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico