Campania

Atletica, pioggia di medaglie per gli aversani

 NAPOLI. Le critiche, dai regionali Master, sono tutte per l’organizzazione, tanto da indurre molti dei partecipanti, dopo una prima giornata di forti critiche a non presentarsi neanche alle prove della seconda giornata.

Nonostante la debacle organizzativa nulla vieta ad atleti ed atlete dell’Arca Atletica Aversa di fare il solito buon bottino di medaglie. Si comincia con le prove sui 100 metri dove subito vanno all’oro Vincenzo Marinaro (M40) e Paola Della Vecchia (F45). Sui 200 metri brilla Giovanni Basile (M50), che riesce a correre in 25.8.

Salvatore Costa, di Frignano, campione regionale dei 1500 metri Palma Ebraico porta a casa ben tre medaglie d’oro, con una bella chiusura nella prova sui 3 chilometri di marcia. Non le è di meno il papà, Luigi Ebraico, per il “nonno” della spedizione, categoria M70, arrivano gli ori sul salto in alto, lungo e 800 metri. Patrizia Cipolletta conferma il suo titolo regionale nel lancio del giavellotto, in verità non si riesce a ricordare da quanti anni vinca questa prova. Sui 1500 metri belle vittorie per Salvatore Costa tra gli M40 e Nicola Della Corte tra gli M50. Angelo Zagaria (M50) e Sergio Linguiti (M60), si contendono i titoli di peso e disco. Per il club aversano si punta ora agli appuntamenti tricolori di Macerata, dove lo squadrone maschile aversano sarà per il titolo nazionale di società e di Lecce dove si svolgeranno a metà ottobre i tricolori di staffette e Pentathlon Lanci. Dallo Stadio Collana invece risultati incoraggianti per i giovanissimi cadetti. Emanuele Arbore, tredicenne aversano, migliora i propri primati personali sui 1000 e 2000 metri , correndo le distanze in 2.51 e 6.13. Alle sue spalle il frignanese Antonio Cacciapuoti ed il casalucese Antonio Guida anche loro a limare i propri personali.

Luigi Ebraico, 70enne di Lusciano (Ce), pluricampione regionale, nella prova di salto in lungo Dalla pedana del getto del peso il “gigante” di San Marcellino, Antonio Laudante, scaglia l’attrezzo da 4 chilogrammi a 13.67, suo nuovo personale e biglietto da visita per i tricolori cadetti previsti a metà Ottobre a Ravenna. Dalla marcia arriva l’acuto del giovanissimo Giuseppe Rennella che scende a 20.50, alle sue spalle il compagno di squadra Leo Cammarosano. Dalla pedane del martello lancione per Stefano Cammarosano, che fa atterrare l’attrezzo oltre i 31 metri, mentre dal giavellotto arriva la bella prestazione a 36 metri per Vincenzo Andreozzi. Oltre gli 11 metri il triplo di Ferdinando Ilardi. In attesa che il Comitato Regionale ora elabori le classifiche finali dei societari attesa per i già citati tricolori in programma a Ravenna dal 12 ottobre, certi della partecipazione, Antonio Laudante (Arca San Marcellino), Giuseppe Rennella e Leo Cammarosano (arca Atletica Aversa) ed Antonio Di Fraia (Atletica Villa Literno).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico