Aversa

La Texas non ha spaccato Fi

ex TexasAVERSA. «La posizione mia personale e quella del partito in merito alla vicenda della realizzazione di un centro commerciale all’interno dell’area ex Texas sono assolutamente chiare, inequivocabili e determinate: il permesso a costruire rilasciato sulla Texas va assolutamente annullato».

Pasquale GiulianoIl senatore azzurro Pasquale Giuliano intende sgomberare il campo da ogni dubbio in merito alle decisioni che il partito di maggioranza relativa ha assunto sulla vicenda e, a scanso di equivoci, continua: «Vi è un impegno preso nei confronti dell’elettorato e degli stessi commercianti che noi intendiamo assolutamente rispettare. Questa posizione è stata annunciata e pubblicizzata all’indomani della notizia del famigerato rilascio». Il parlamentare azzurro sottolinea anche come «per sottolineare questa fermezza i nostri assessori hanno rassegnato le proprie dimissioni nelle mani del segretario cittadino ed il sindaco ha convocato una conferenza stampa per ribadire il tutto. Penso che nessuno possa far finta di non capire questa lealtà e questa coerenza. Per usare il linguaggio leninista, solo qualche utile idiota può far finta di non capire o sollevare cortine fumogene per tentare di ricavare un utile politico». Ed a questo proposito, intervenendo sulle presunte divisioni in seno a Fi, giunte da più parti, Giuliano conclude: «Con il sindaco Ciaramella c’è una interlocuzione continua, sostegno e fiducia massima. Cosa ribadita in occasione dell’ultimo direttivo. È davvero singolare che di fronte a tanta trasparenza si cerchi di imbastire trame che danno il primo cittadino intraprendere colloqui con leader dei partiti nostri alleati. Ciaramella ha intrapreso la strada del conferimento di un incarico per un parere ad uno esperto e questo è il primo passo che riporterà i nostri assessori in giunta. Dato questo clima, chiederò al nostro segretario politico di convocare un interpartitico per assicurarci che questa sia la posizione anche dei nostri alleati». Sulla stessa vicenda, intanto, l’opposizione ha annunziato un’iniziativa pubblica presso la sala consiliare per sabato prossimo. «La storia dell’ex-Texas finora ha coinvolto le vite di molti impiegati rimasti senza lavoro; è il caso emblematico di come sia mancata, per anni, un’idea sostenibile di città presso l’amministrazione di Aversa. L’ex-Texas potrebbe diventare un’area verde, una zona progettata per creare sviluppo e dare una prospettiva di lavoro autentica ai giovani del territorio. Per ricostruire insieme questa storia e dar voce ai diritti dei lavoratori e dei cittadini, – si legge in un comunicato – domani alle ore 11, nella sala consiliare del Comune di Aversa, i partiti dell’opposizione, con il consigliere comunale Domenico Rosato, l’architetto Alberto Coppola (urbanista), l’ingegnere Giancarlo Attena (ex funzionario Texas), l’avvocato Antonio Lamberti (amministrativista) e i giornalisti invitati terranno una conferenza stampa, in cui sarà esposta la sottoscrizione del ricorso al Tar, sottoscritto e presentato dai dirigenti di tutti i partiti dell’opposizione». Insomma il clima resta incandescente e si ha la senzazione che, finchè non sarà revocata l’autorizzazione alla costruzione del centro commerciale, lo scontro politico andrà ancora avanti.

Il Mattino (NICOLA ROSSELLI)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico