Aversa

La Tarsu verso l’aumento

Le commissioni preposte incontreranno a breve la stampa per informare dei motivi dell'aumento TarsuAVERSA. Si riuniranno contestualmente le commissione ambiente e bilancio, entrambi presiedute dagli alleanzini Luigi Scalzone e Gianmario Mariniello, nel pomeriggio martedì per discutere dell’aumento della Tarsu.

Francesca Marrandino (Forza Italia), Mario Abate (Udc), Rosario Capasso (indipendente ed ex Pda) e Raffaele Pellegrino (Democratici di Sinistra), membri della commissione ambiente con Imma Lama (Nuovo Sud); Fiore Palmieri (Popolari Normanni); Antonio De Michele (Forza Italia) ed Alfonso Oliva (Città della Libertà), componenti della commissione bilancio, si ritroveranno seduti attorno allo stesso tavolo con gli assessori Pasquale Diomaiuta, delegato alle finanze, e Nicola Palmieri, assessore all’ambiente ed all’ecologia, per discutere dell’imminente aumento della Tarsu. “Al termine delle commissioni – spiega Gianmario Mariniello consigliere comunale di Alleanza Nazionale e presidente della commissione bilancio – incontreremo la stampa per informare in modo corretto i motivi che spingeranno il Comune di Aversa ad aumentare la tarsu”. “Purtroppo i Comuni possono ben poco dinanzi alla decisione del Governo centrale di aumentare le tasse per coprire i disservizi della Regione Campania e del governo Bassolino. – spiega Mariniello, che assieme ai ‘colleghi di partito’ martedì presenterà una serie di iniziative per informare la cittadinanza sul perché dell’aumento della Tarsu – Noi di Alleanza Nazionale stiamo pensando a numerose manifestazioni ed interventi per informare correttamente la città il perché dell’aumento. Certo non è una scelta dell’amministrazione comunale, ma ci è imposta dal Governo Prodi. Purtroppo si continuano a tassare i cittadini di Aversa e della Campania, già alle prese con le addizionali Irpef ed Irap (per le imprese) più alte d’Italia, sempre a causa della tragedia rifiuti. Oggi siamo ancora alle prese con la ‘monnezza’ in mezzo alla strada e con una via di uscita che si stenta ad intravedere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico