Aversa

La Polizia Municipale costretta a lavorare in una struttura inadeguata

Il comandante della pm, Stefano GuarinoAVERSA. E’ profondo il malcontento degli agenti delcorpo della polizia municipale di Aversa, guidati dal comandante Stefano Guarino, per le condizioni in cui sono costretti a vivere nell’edificio di via San Lorenzo che attualmente ospita il loro Comando.

La struttura, ricavata da un’ala del commissariato di Polizia, è su tre livelli, ognuno dei quali senza uscite di emergenza e con servizi igienici ai limiti dell’utilizzo. Nel 2005 erano stati stanziati 50mila euro per l’ammodernamento dell’edificio ma tali fondi sono risultati insufficienti ed i lavori hanno subito una battuta d’arresto. Di recente, il Comune ha stanziato altri 50mila euro per il prosieguo delle opere. Tuttavia, visionando lo stabile, si nota subito che non basterebbe nemmeno un milione di euro per adibirlo a Comando. E allora cosa fare per dotare la polizia municipale di una sistemazione dignitosa e adeguata alle proprie esigenze? Una soluzione ci sarebbe: in via Madre Teresa di Calcutta, nel rione Gescal, è in costruzione un edificio destinato agli uffici periferici del Comune. Quella struttura potrebbe ospitare il Comando mentre gli uffici comunali sarebbero dislocati in via San Lorenzo, una zona, quest’ultima, da considerare tra l’altro “strategica” poiché raccoglie le zone del Borgo, Uracasa e Gescal. Soluzione che sarebbe già stata proposta, in via non ufficiale, all’amministrazione comunale e all’assessorato competente ma, a quanto pare, questi non vorrebbero far smuovere la polizia municipale dall’attuale sede.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico