Aversa

I Ds contro il sindaco «Sull’area ex Texas teatrino speculativo»

ex TexasAVERSA. «Su di un terreno che a suo tempo fu dato in concessione dal comune per costruire lo stabilimento della Texas Instruments per dare lavoro agli aversani, e che oggi, ancora in modi non chiariti, è diventato di proprietà della famiglia del deputato europeo Cesaro di Forza Italia, dopo le tante false smentite dell’amministrazione da qualche anno a questa parte, oggi il dirigente di fiducia Gennaro Pitocchi, persona di fiducia di Ciaramella e C., dà l’autorizzazione al cambio di destinazione urbanistica del terreno a zona commerciale per costruirci un Ipermercato».

Francesco Del FrancoDopo Ascom, Confesercenti e Pdci, a parlare dello spinoso argomento è il segretario dei Ds Francesco Del Franco che, senza mezzi termini, chiede le dimissioni di Ciaramella e «l’istituzione di una commissione d’accesso che faccia luce sulle commistioni tra tecnici politici che fanno da direttore dei lavori e dettano gli indirizzi amministrativi come segretari di partiti di maggioranza». «Oggi Ciaramella – continua l’esponente Ds – ci dice che Pitocchi non aveva l’autorizzazione politica e che avrebbe fatto tutto di sua iniziativa. Questa ennesima pantomima è quanto di più ridicolo ed offensivo che Ciaramella e C. avesse potuto mai fare contro l’intelligenza di tutti i cittadini di Aversa. È inutile ricordare a tutti ma soprattutto all’amministrazione Ciaramella che questo potrebbe essere il colpo definitivo e mortale per tutte le attività commerciali aversane, già ridotte ai minimi termini dalla concorrenza dei tanti ipermercati sorti nell’Agro». Del Franco ironizza, poi, sul fatto che Ciaramella non sapesse cosa stesse avvenendo e afferma: «I casi sono due: se davvero non ne sapeva nulla e Pitocchi ha agito di propria iniziativa, allora deve immediatamente revocare il provvedimento, licenziare Pitocchi e dimettersi per manifesta incapacità di governare la città; se invece (come noi pensiamo) è solo tutto un teatrino, un gioco delle parti, allora a maggior ragione denunciamo questa connivenza alla cittadina tutta e vi invitiamo ancora più fortemente a rassegnare in blocco le dimissioni perché ciò che state facendo va contro l’interesse della città e quindi non siete degni di amministrarla».

Il Mattino (NICOLA ROSSELLI)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico