Aversa

“Ciechi al Cinema”, cercasi sponsor

Marco Olivetti, responsabile della sezione cittadina dellUnione Italiana Ciechi (UIC)AVERSA. Cercasi sponsor. Com’è tradizione con settembre riaprono le sale cinematografiche e per i non vedenti aversani potrebbe ripartire i progetto “Ciechi al Cinema”.

Una iniziativa nata nel 1998 che ha permesso ad Aversa di inserirsi di diritto nell’ideale classifica delle città a misura di “diversamente abile”. Una collocazione da consolidare per Marco Olivetti, responsabile della sezione cittadina dell’Unione Italiana Ciechi (UIC), che ha ideato e realizzato il progetto. “Salvato – ricorda il non vedente – la scorsa stagione dall’assessore Gianpaolo Dello Vicario che ha raschiato il fondo del barile dei contributi comunali per trovare la somma necessaria a realizzare la manifestazione”. “Perché – continua – per motivi di bilancio il Comune aveva tagliato la somma destinata al progetto”. Ma, alla fine, grazie ad un sos lanciato proprio da queste colonne l’assessore, sempre sensibile ai problemi dei diversamente abili, riuscì a risolvere l’empasse. Così ora a stagione cinematografica al via l’Unione Italiana Ciechi rilancia l’idea. Se realizzata, saremmo al nono anno di una manifestazione, probabilmente unica nella penisola, che riunisce nelle quattro sale cinematografiche cittadine (Metropolitan, Cimarosa, Iommelli, Vittoria) i non vedenti dell’intera provincia per un appuntamento che li rende “normali”. Perché, grazie alla tecnologia usata, anche se privi della vista i soci dell’UIC hanno la possibilità di assistere alla proiezione autonomamente, vale a dire senza l’aiuto di un accompagnatore che descriva le scene prive di dialogo. Nella passata stagione furono proiettati dodici films commentati e descritti dalle speakers professionali Anna Brunitto, Annagioia Trasacco e Italia Dell’Aversana, ottenendo enorme successo. Certo, per fare il bis numero nove, occorreranno dei fondi e, come si sa, con i tagli imposti dalla finanziaria, tutte le amministrazioni comunali hanno difficoltà a reperirne per le tante necessità cittadine. Ma il progetto “Ciechi al Cinema” merita magari anche l’attenzione di sponsor privati ai quali lanciamo l’idea (che ne pensa la direzione della squadra di calcio cittadina l’Aversa Normanna?). Perché finanziandolo e magari pubblicizzandolo adeguatamente su media di rilievo nazionale potrebbero tranne grande vantaggio, in termini di visibilità, prendendo i classici due piccioni con una fava. Il che non guasta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico