Aversa

Ciaramella: “Sono pronto a mollare Forza Italia”

il sindaco Ciaramella AVERSA. La sua presenza non era prevista e già questo avrebbe potuto creare qualche tensione all’interno della maggioranza. Ma il sindaco Ciaramella si è presentato comunque al vertice degli alleati convocato dal coordinatore cittadino di Forza Italia Nicola Golia ed è diventato il vero protagonista.

La riunione di maggioranza, convocata per verificare la compattezza dell’argomento sulla questione ex Texas, è stata accesa proprio dalla presenza del primo cittadino che ha chiarito davanti a tutti la propria posizione, soprattutto nei confronti del suo partito. “Non mi sento tutelato. – ha affermato il sindaco nel corso della riunione, conclusasi alle due di notte – Arrivato a questo punto sono pronto a mollare Forza Italia”.

Parole che hanno fatto rabbrividire i tanti presenti all’incontro (Nicla Virgilio, Plinio Frunzio ed Alfonso Oliva per Città della Libertà, Nicola Golia ed Antonio De Michele per Forza Italia, Michele Galluccio, Antonio Schiavone, Gino Della Valle e Gianmario Mariniello per Alleanza nazionale, Cesario Liguori, Romilda Balivo e Mario Abate per l’Udc, Antonio Di Santo e Giovanni Marino per Aversa Popolare, Fiore e Nicola Palmieri per Popolari normanni) ed in particolare i rappresentanti di Fi.

La reazione dei vertici azzurri è stata molto nervosa, ma Ciaramella ha ribadito che in queste condizioni non può andare avanti ancora per molto. Soprattutto perché il caso Texas che ha aperto la bufera nel centrodestra con la concessione edilizia firmata dall’ex dirigente dell’Ufficio tecnico per la realizzazione di un centro commerciale) è stato creato, direttamente ed indirettamente, proprio dai vertici di Fi che, adesso, ed è questa l’accusa che il primo cittadino ha lanciato nei confronti del suo partito, sembrano volersene lavare le mani, facendo ricadere tutte le colpe su di lui. Parole che fanno riflettere su atteggiamenti e parole delle ultime settimane (soprattutto in ambienti di Forza Italia) e che fanno prevedere un nuovo percorso all’interno dell’amministrazione comunale.

Anche perchè mentre i vertici cittadini di Fi da un lato stanno lavorando per rafforzare il proprio gruppo (come dimostra l’arrivo nel partito di Imma Lama, figlia di Armando, colui che, cinque mesi prima dalle elezioni, ha raccolto le firme per sfiduciare proprio Ciaramella), il sindaco, dal canto suo, sta cercando di far avvicinare alle sue posizioni diversi consiglieri comunali con risultato che, al momento, sembrano già positivi.

La guerra, in Forza Italia, è appena iniziata.

da “La Gazzetta di Caserta”, 30.09.07 (di Giuseppe Perrotta)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico