Teverola

Tana: “Improta dovrebbe essere più comprensivo”

il vicesindaco Carmine TanaTEVEROLA. “Quello di Improta, più che un invito al rispetto delle regole, mi sembra il voler trovare il pelo nell’uovo per attaccare gratuitamente la maggioranza”. Non ci sta il vicesindaco Carmine Tana all’attacco sferrato ieri, su queste colonne, dal consigliere di opposizione Raffaele Improta.

Quest’ultimo ha contestato il mancato controllo, da parte dell’amministrazione e della polizia municipale, del rispetto dell’ordinanza sui rifiuti emanata dal sindaco Biagio Lusini. Attraverso tale provvedimento, il primo cittadino ha ordinato ai cittadini di assumere un atteggiamento finalizzato alla tutela dell’ambiente (come rispettare gli orari di conferimento, dalle ore 22 alle 6 del mattino; non depositare rifiuti ingombranti e tossici; non abbandonare i sacchetti in luoghi non adibiti alla raccolta; non incendiare la spazzatura, etc.) e intimato loro le sanzioni previste dalla legge. Ma per Improta nessuno, fino ad oggi, ha rispettato l’ordinanza (ciò è testimoniato dai cumuli di rifiuti abbandonati per strada), né i vigili urbani hanno sanzionato i cittadini inadempienti. “E’ vero che è stata emessa un’ordinanza, com’è vero che sono previste delle sanzioni, – afferma il vicesindaco Tana – ma il consigliere Improta sa benissimo che Teverola, come altri comuni, vive un momento di profonda crisi per l’emergenza rifiuti, problema di livello regionale e di certo non dovuto alla maggioranza consiliare. Capisco che deve fare opposizione, ma invece di criticare soltanto, spesso gratuitamente, dovrebbe essere più comprensivo e prendere atto del lavoro che stiamo facendo per uscire dalla crisi”. Infatti, per Tana la cittadinanza non deve allarmarsi: “Stamani (ieri per chi legge, ndr) abbiamo affisso un manifesto per avvisare che il servizio di raccolta ‘porta a porta’ sarà effettuato regolarmente. Inoltre, nel giro di una quindicina di giorni, contiamo di attivare la raccolta differenziata, che certamente contribuirà ad alleviare l’emergenza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico