Italia

Sorteggio della Champions League 2007/2008

Coppa CampioniMONTECARLO. Ieri pomeriggio le urne di Montecarlo hanno emesso il tabellone finale della competizione calcistica per club più bella del mondo. Partecipano quattro italiane: Milan, Inter, Roma e Lazio. Le due milanesi partivano come squadre di prima fascia e i sorteggi sono stati decisamente benevoli, mentre per le due romane la sorte è stata meno clemente. Il clima nella sala era coperto da uno spesso velo di tristezza data la recente morte del giovane Puerta, a cui è stato dato il meritato tributo.

MaterazziLa bandiera nerazzurra Marco Materazzi arriva in sala quando è estratto l’ultimo avversario della sua squadra: il Fenerbahce; così il difensore non può che esclamare:>. In ogni modo tutti i rappresentanti dei club italiani hanno voglia di scherzare e di sdrammatizzare, Galliani sull’ottimo sorteggio dichiara: >, mentre l’allenatore della Roma, Spalletti, alla domanda sul ritorno al Old Trafford risponde:>.

KakàMilan. I detentori del trofeo hanno sulla carta il girone più semplice. Nel gruppo D troveranno Celtic Glasgow, Benfica e Shaktar Donetsk. Gli scozzesi incontrati anche nella scorsa edizione hanno sempre portato fortuna ai rossoneri. L’incontro più suggestivo sarà, invece, con gli ucraini di Cristiano Lucarelli, il centravanti ex Livorno, per ragioni extrasportive, contro il Milan si esalta e cerca sempre di dare il massimo. L’esordio, il 18 settembre, sarà contro il Benfica, Ancelotti ritroverà Rui Costa che è stato il trascinatore dei portoghesi nei preliminari. Alla fine della manifestazione Galliani rilascia alcune dichiarazioni sulla Supercoppa: >. Intanto sono stati premiati come migliori calciatori dell’ultima edizione: Maldini (difensore), Seedorf (centrocampista) e Kakà (attaccante e miglior giocatore della competizione).

Inter. Nemmeno i campioni d’Italia si possono lamentare, nel gruppo G i nerazzurri incontreranno Psv, Cska Mosca e Fenerbahce. La squadra olandese è insidiosa, ma certamente alla portata dell’Inter. Mentre le trasferte contro le altre due non devono essere sottovalutate, come Mancini fece lo scorso anno a Lisbona. Infatti quest’anno troverà due ostacoli comunque pericolosi: il freddo russo e il calore del pubblico turco. Inoltre in Turchia il club milanese ritroverà una vecchia conoscenza, Roberto Carlos, uno dei grandi rimpianti dei tifosi interisti. Sugli avversari il tecnico Mancini sottolinea:Tutti gli avversari a questi livelli sono importanti e difficili da affrontare. Vale anche per i nostri, squadre di tradizione che rappresentano scuole calcistiche che in Europa hanno sempre fatto bene>>.

Roma. I giallorossi ritrovano l’incubo dell’anno scorso: il Manchester United. Dopo la Caporetto della passata edizione questa potrebbe essere l’occasione per una rivincita, ma le gambe non dovranno tremare all’Old Trafford. Insieme agli inglesi nel gruppo F ci sono anche Sporting Lisbona e Dinamo Kiev.

La Roma fa il suo esordio il 19 settembre contro gli ucraini all’Olimpico, una partita già disputata in Champions e nell’ultima occasione ci furono non pochi problemi d’ordine pubblico, ci vorrà un arbitro esperto per gestire un ambiente rovente. L’allenatore giallorosso dopo la battuta sui red devils ricorda: La Dinamo è una squadra che ha un reparto offensivo molto forte, con Rebrov e altri giocatori di qualità. Giocheremo lì quando farà freddo. Anche lo Sporting Lisbona è una buonissima squadra, che si esprime al meglio sul proprio campo>>.

Lazio. >. Questo il commento del presidente della Lazio, Claudio Lotito. La Lazio partiva in terza fascia ed era scontato che l’obiettivo qualificazione fosse in ogni modo difficile. I biancocelesti affronteranno Real Madrid, Werder Brema e Olympiakos.

Contro il Real Madrid sarà la partita più ostica, soprattutto al Bernabeu dove ai biancocelesti potrebbe mancare un po’ di esperienza europea. I tedeschi, invece, sono una squadra molto equilibrata ma i laziali possono giocarsela alla pari. Quanto agli ellenici il pericolo maggiore rimane la partita di Atene. Lo stadio dei campioni di Grecia, difatti, sarà una bolgia. Delio Rossi si dimostra sempre pragmatico: la Sampdoria>>.

Gli altri gruppi.

Nel girone A il Liverpool non dovrebbe avere problemi. Mentre per la seconda piazza la sfida dovrebbe essere tra il Porto e l’Olympique Marsiglia, ma attenzione al Besiktas, le gare in Turchia probabilmente risulteranno decisive.

Il gruppo B è quello di ferro, dove dovranno lottare per conquistare le due piazze utili: Chelsea, Valencia e Schalke 04. Il Ronsenborg non dovrebbe avere troppe possibilità.

L’altro girone equilibrato è l’E con Barcellona, Lione, Stoccarda e Rangers. Spagnoli favoriti su tutti, mentre francesi e tedeschi dovrebbero giocarsi il secondo posto con il Lione leggermente avvantaggiato.

Nel gruppo H ci sono, infine, Arsenal, Steaua Bucarest, Slavia Praga e la vincente tra Siviglia e Aek Atene. Gli inglesi e quasi certamente gli andalusi sono i favoriti, ma attenzione alla Steaua.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico