Italia

Prodi: “Il mio Governo fino al 2011, poi lascerò”

Romano ProdiROMA. Nonostante i sondaggi che lo vedono in netta caduta libera, il premier Romano Prodi, in un’intervista al settimanale Famiglia Cristiana, dichiara: “Non ho nessuna intenzione di cadere, ma potete esserne certi, nel 2011 lascerò”.

Il presidente del Consiglio ammette la necessità di ridurre le tasse ma ribadisce che questo obiettivo potrà essere raggiunto solo dopo la dura battaglia della lotta all’evasione considerando che un terzo degli italiani si sottrae al fisco. Prodi ricorda come quella dell’abbassamento delle tasse sia uno dei punti di forza che vedremo nel corso della sua legislatura: “È questo un impegno fondamentale della missione del mio Governo. Io voglio lasciare a chi verrà dopo di me un Paese sano, equilibrato e giusto”. Durante l’intervista parla anche del sindaco Walter Veltroni dicendo che quest’ultimo “lavora lealmente al rafforzamento del governo. Il governo, a sua volta, ha bisogno di un forte Partito Democratico”. Conclude poi affermando che il Governo finora ha recuperato 10 miliardi di evasione fiscale da destinare alla riduzione del debito, a Welfare e pensioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico