Italia

Bossi sulla protesta fiscale: per i fucili c’è sempre una prima volta

Umberto BossiPASSO SAN MARCO (BERGAMO). Pesanti le dichiarazioni del leader della Lega Umberto Bossi ”Su rivolta fiscale andremo fino in fondo. Il Nord ha le scatole piene di uno Stato delinquenziale. Se la Lombardia chiude i rubinetti, l’Italia muore in cinque giorni”.

Bossi intervenuto durante un comizio a Passo San Marco, in provincia di Bergamo, non usa mezzi termini, anzi sono parole di fuoco quelle che gli escono dalla bocca in merito alla protesta fiscale, che sta portando avanti con i suoi fedelissimi della Lega Nord, difatti nella stessa manifestazione ha avviato la raccolta di firme sulla protesta fiscale. “A Roma pensano che i lombardi siano dei pirla che parlano ma poi pagano le tasse. A loro interessano solo i nostri soldi. I lombardi non hanno mai tirato fuori i fucili ma per farlo c’è sempre la prima volta”. A smorzare un po’ i toni ci pensa il centrodestra con Maurizio Gasparri di An: “I fucili di Bossi sono verbali, con Prodi invece sono arrivati in Parlamento personaggi che hanno usato pistole vere nelle file del terrorismo; e nel suo schieramento ci sono consiglieri come chi ha ordinato l’esecuzione di Calabresi. Per non dimenticare le esecuzioni politiche, come quella del generale Speciale decisa da Visco”. Dello stesso avviso anche vicepresidente del gruppo Udc alla Camera, Maurizio Ronconi: “Bossi è come al solito un cane che abbia, ma non morde e, tuttavia, con le sue affermazioni continua ad offrire argomenti ad una sinistra ormai con l’acqua alla gola”. Non è la prima volta che il leader della Lega, parla di armi e di rivoluzione armata, infatti è da ricordare l’episodio accaduto nel 2003, quando era ministro del governo Berlusconi. Attaccò duramente il ministro dell’Interno Pisanu, sulla questione degli sbarchi dei clandestini sulle nostre coste, ed affermò di voler sentire il rumore dei cannoni, ossia l’abbattimento forzato delle imbarcazioni. Sta di fatto che le sue dichiarazioni non passeranno inosservate e creeranno scompiglio nel mondo politico a partire dalla Lombardia alla Sicilia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico