Caserta

PD, Veltroni verso il “pieno” tra i casertani

Walter VeltroniCASERTA. È tutto per il sindaco di Roma, Walter Veltroni, il parterre politico casertano del nascente Partito democratico. E supera divisioni all’interno di Ds e Margherita.

Mentre è un puzzle da comporre, proprio tra i sostenitori di Veltroni non solo l’accordo sulla figura del segretario regionale – che sarà eletto insieme al segretario nazionale il prossimo 14 ottobre – ma soprattutto quelli che saranno gli assetti locali. Non solo i quadri provinciali, ma quelli dei singoli comuni, dove Ds e Margherita spesso si trovano in una profonda contrapposizione, come nel caso di Santa Maria Capua Vetere. E proprio il “partito” dei sindaci che con più decisione ha fatto le proprie scelte. Da Caserta passando per Marcianise, Maddaloni, San Felice a Cancello, Sessa Aurunca fino all’Alto casertano con Piedimonte Matese, ma anche spostandosi verso l’Agro aversano con Villa Literno è un coro unanime di appoggio, più o meno esplicito, per Veltroni, anche se la situazione è in costante evoluzione.

E c’è anche chi non si è posto nemmeno il problema di una scelta: “Io voterò il candidato che verrà sostenuto dal segretario provinciale Dl, Piero Squeglia, sottolinea Pasquale De Lucia, primo cittadino di San Felice a Cancello. Ci ha pensato, invece, ma è già convinto Vincenzo Cappello della Margherita: “A Piedimonte siamo tutti compatti – spiega – e il sindaco di Roma è l’unico che riesce a fare davvero sintesi”. Ci si sposta a Sessa Aurunca, ma tanto il sindaco uscente Elio Meschinelli (“la mia preferenza va a Veltroni”) quanto l’attuale primo cittadino Luciano Di Meo (“Walter mi sembra la soluzione di sintesi”) si sbilanciano per il primo cittadino della capitale.

Enrico LettaRosy BindiEffervescente, invece, il panorama ad Aversa, dove è particolarmente attivo l’eurodeputato diessino Gianni Pittella, che sembra poter mettere in campo una sorta di enclave pro-Letta. Un lavoro che ha già prodotto dei risultati. Ha già optato per Letta il giovane dirigente Ds, Gennaro Diana, figlio del senatore Lorenzo il quale, invece, nelle scorse settimane ha firmato il manifesto per Veltroni. Tra i prossimi al passaggio con Letta anche Mario Gatto, che è stato deputato Ds fino al 2000. Tra i Ds normanni, poi, il segretario cittadino Francesco Del Franco sembra irremovibile: “Sto con Veltroni”. Gli fa eco l’unico consigliere comunale della Margherita, Amedeo Cecere.

Per trovare sostenitori della “pasionaria” della Val di Chiana Rosy Bindi bisogna spostarsi a Santa Maria Capua Vetere. È il sindaco Giancarlo Giudicianni a schierarsi apertamente. “Sostengo la Bindi, per me è lei la candidata leader”, sottolinea con decisione.

Tra i deputati della Margherita, una preferenza personale per Veltroni la manifesta anche Rosa Suppa. “Confesso di nutrire una particolare simpatia nei confronti di Letta – spiega – e anche per la Bindi. D’altronde abbiamo la stesse radici politiche. Ne dobbiamo ancora parlare a livello politico, ma io sceglierei comunque Veltroni. E poi con lui c’è anche Franceschini, un ticket da garanzia”.

Non è ancora uscito dal web per sbarcare a Caserta il blogger Mario Adinolfi. Per lui ancora “nessuna adesione ufficiale, ma ci sono contatti”, conferma lui stesso. Per il momento, l’unica traccia in provincia è la costituzione del comitato a Capodrise, da dove fanno sapere che l’interesse c’è e la girandola dei contatti è iniziata.

Intanto ha ufficializzato il proprio sostegno per il sindaco della città eterna anche Stefano Graziano, coordinatore regionale dell’Italia di mezzo.

Anche Sandro De Franciscis propende per Veltroni. Il presidente della Provincia di Caserta ha, infatti, “costruito” l’appello dei “coraggiosi” di Rutelli per Veltroni.

Gawronski e Gavazzoli Schettini non compaiono nell’elenco dei comitati aperti in provincia di Caserta, ma da Roma giungono notizie che presto lo saranno. Ma ormai è tempo di scegliere e i giochi saranno sicuramente tutti decisi entro il 12 settembre, scadenza per la presentazione delle liste.

Da “Il Mattino”, 23.08.07 (di Francesco G. Esposito, in collaborazione con Lia Peluso)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico