Caserta

Caso Roano, Agnese Ginocchio contesta i vertici dei Verdi

Antonio Roano con Agnese Ginocchio al corteo marcia di protesta contro la discarica Lo Uttaro (foto di Andrea Pioltini)CASERTA. Sono molteplici le reazioni da parte della società civile, politica e non solocirca quanto accaduto ad Antonio Roano. Si mobilita anche il Movimento della Pace e si schiera dalla parte di Roano senza se e senza ma.

La rappresentante del Movimento pacifista provinciale Agnese Ginocchio, di fronte a quello che definisce “un gesto scorretto perpetrato dai Verdi a mezzo stampa, nei riguardi di un grande omodal calibro di Antonio Roano, ha manifestato apertamente in una riunione pubblica il proprio dissenso ed indignazione circa l’accaduto.“Pur esprimendo stima erispetto– ha dichiarato Ginocchio – nel contempo ci sentiamo offesi e proviamo indignazione per la decisione del segretario provinciale dei verdi Enzo Falco, a danno di una persona dall’alta statura etica, morale, umana e civilequal é Antonio Roano, prima di tutto perché prima di esternare alla stampa la propria decisione di espellerlo dal partito, avrebbe dovuto chiarire la sua posizione all’interno del partito e confrontarsi al ‘dialogo’ come fanno i veri uomini e donne di Pace. Un partito – ha aggiunto in pubblico – che si dichiara pergli ideali dellaPace, come riportato nello statuto ufficiale, con questo gesto scorretto nonha fattoaltro che infangare e diffamare l’ideale del partito stesso.Nel nome della Pace,che significa rispetto per il prossimo, vi invitiamo ad un ulteriorescambio reciproco ed a chiariretempestivamentele vostre posizioni. Uniamo perciò la nostra solidarietà alpaladino della causa ambientalista contro ladiscarica illegale de Lo Uttaro, Antonio Roano, che da solo, sottolineo, é riuscito a fare molto più dell’intero partito dei Verdi stessi, portando avanti una battaglia estenuante, a nome degli intericomitati cittadini contro la discarica. Magari i politici fossero tutti come lui. Ci sarebbe veramente pacee giustizia sociale. Continua così Antonio, la Pace é dalla tua parte. Grazie per quello che hai fatto e continua per tutti noi”. “In ultimo – ha concluso la rappresentante provinciale del Movimento pacifista – volevo aggiungereancora un particolare a proposito della dichiarazione rilasciata nel comunicato pubblicato sui giornali dal segretario Falco.Lei segretario dei Verdi Enzo Falco, ha dichiarato che la causa de Lo Uttaro é ormai causa persa. Ma con quale coraggio si é permesso di affermare queste parole? Ma da quale parte sta, da quella della Pace e della difesa della Vita o dalla parte opposta? O forse non si rende contoche con queste parole lei ha offeso l’impegno di tanti uomini e donne, a partire da quello della sottoscritta, speso a favore di questa nobilecausa ambientalista? Voglio solamente credere che la sua dichiarazione sia stata esternata in un momento di sfiducia.Io personalmente, come tutti gli amici dei comitati antidiscarica, non ho perso la speranza di vittoriae sono persuasa che quanto prima accadràuneventoprodigioso dall’alto. Dobbiamo solo avere fiducia e resistere. Resistere!Con Dionon si scherza”. (di Nunzio De Pinto)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico