Caserta

30 milioni di euro per eradicazione della brucellosi

30 milioni di euro per l'eradicazione della brucellosiCASERTA. Si è svolto a Roma un incontro per assumere le dovute decisioni operative circa “l’eradicazione” della brucellosi nella provincia di Caserta. Alla riunione hanno preso parte Regione Campania, Amministrazione Provinciale di Caserta, Ministero della Salute e Protezione Civile.

E’ stato deciso che i 30 milioni di euro previsti e necessari per l’applicazione sia del decreto del 03 Agosto 2007 che degli interventi urgenti diretti a fronteggiare la situazione di emergenza nel territorio della provincia di Caserta e zone limitrofe saranno erogati dalla regione Campania, dal Ministero della Salute, dall’Unione Europea e dal Governo. La protezione civile ha il compito di coordinare i vari interventi previsti sia dal decreto che dagli interventi urgenti. Una nuova riunione è prevista per il 6 settembre per valutare le prime ordinanze della protezione civile. Sono due decisioni importanti e sull’argomento abbiamo sentito il parere del direttore della Confagricoltura di Caserta, Tommaso Picone: “Il decreto approvato dal Governo il 3 Agosto e la riunione di oggi stanno a dimostrare la fondatezza della nostra proposta tesa a salvaguardare: il risanamento degli allevamenti, l’erogazione di equi indennizzi, il rilancio ed il recupero produttivodella filiera bufalina. Attendiamo il 6 settembre per valutare la operatività delle decisioni”.Il dottor Martone, leader di alcuni allevatori di bufale, che hanno promosso iniziative di lotta a difesa dei loro allevamenti ha così commentato: “Il piano elaborato dalla regione Campania e fatto proprio dall’UE e dal Ministero della Salute si presenta di difficile attuazione. Noi chiediamo con forza la verifica puntuale ed approfondita dei capi di bestiame affetti da Brucellosi e dopo, solo dopo, procedere all’abbattimento ed all’indennizzo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico