Casaluce

Auto contro moto, muore un 14enne senza casco

Ancora un'altra morte sulla stradaCASALUCE. Era in sala operatoria e stava per essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Poi ha smesso di respirare alle 2 di notte per le gravi fratture riportate in seguito all’incidente stradale che lo aveva coinvolto.

Aveva solo quattordici anni l’ultima vittima della strada, Ivan Pirozzi, di Frignano, morto a causa di gravi lesioni alla colonna vertebrale e rotture di tutti e quattro gli arti. Viaggiava a bordo del suo scooter Liberty senza casco quando alle 23 e 30, circa, nei pressi dell’incrocio tra via Circumvallazione e via Torre di Casaluce, si è scontrato con una Fiat Panda guidata da un ventenne di Casal Di Principe, C. D. S., sotto shock per l’accaduto. Le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dello schianto sono ancora in corso, ma non si esclude che nelle prossime ore possa scattare la denuncia per omicidio colposo nei confronti dell’investitore. I carabinieri del reparto radiomobile di Aversa, accorsi sul posto, hanno in mano le indagini. Sullo scooter con Ivan c’era un suo coetaneo, V.F., anche lui operato nella notte e attualmente ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Aversa. I due amici dovevano partire per le vacanze tra qualche giorno. Uno strano destino li ha divisi. Il pronto soccorso del nosocomio normanno, da due giorni, è brulicante di amici e familiari che vegliano giorno e notte sotto le finestre del reparto di rianimazione e pregano. La salma del giovane Ivan, quindici anni a novembre, è stata trasportata presso il reparto di medicina legale di Caserta, messa a disposizione dell’autorità giudiziaria. Dopo la morte della 17enne di Orta Di Atella a San Marcellino successa venti giorni fa, un altro giovane è stato ucciso dalla strada. Per le forze dell’ordine è una sconfitta. Nonostante i controlli e i posti di blocco eseguiti dai carabinieri con una media di trenta motocicli al giorno sequestrati per mancato utilizzo del casco, la morte arriva puntuale per chi sfugge alle regole. L’agro aversano, in provincia di Caserta, detiene il record di alto tasso di morti per incidenti su ciclomotori.

da Il Mattino, venerdì 10.08.07 (di Marilù Musto)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico