Campania

La Notte Bianca di Cerreto Sannita: Io, Chaplin

Charlie Chaplin Cerreto Sannita (BN). La Movida -Un bacio lungo una notte, la Notte Bianca di Cerreto Sannita 1 settembre 2007. Io, Chaplin, una nottata speciale dedicata al genio diCharlie Chaplin. In un epoca di piccoli e grandi genii veri o presunti, pochi sono i nomi di coloro che sono in grado di superare le distanze spaziali e temporali come Charlie Chaplin. L’unico in grado di attirare le attenzioni dei grandi e piccini, del pubblico generalista e di quello più “colto”.

La grande forza di Chaplin è stata quella di riuscire a trattare grandi temi come quelli della fame, della guerra, del disagio legato alle periferie urbane o all’industrializzazione, senza cadere nel retoricoo nel drammatico, ma dando sempre a tutti la possibilità di riflettere su questi problemi senza rinunciare a un sorriso o addirittura a una grossa risata. La Vocidentro Films presenta dunque unaserata speciale su Charlie Chaplin nel cartellone della Movida di Cerreto Sannita, quest’anno dedicata proprio al genio in tutte le sue forme espressive. L’idea che questo piccolo uomo buffo con baffetti e bombetta possa accompagnare gli spostamenti delle persone tra i mille appuntamenti della notte bianca, è la naturale conseguenza del feeling particolare che Chaplin ha con tutte le generazioni. Proprio in nome di questo feeling tra Chaplin e la gente, la seratacurata dal registaUmberto Rinaldi non è una semplice retrospettiva dei cortometraggi o dei lungometraggi di Charlie Chaplin, bensì un eventopiù generaleche da un lato vuole far conoscere e ricordare l’opera di questo grande artista, dall’altro vuole riattualizzare la sua figura e restituirla alla gente. Per questo movito è stata prevista una proiezione di cortometraggi di giovani autori ad accompagnare e intervallare le proiezioni e un intervento diretto del pubblico teso ad omaggiare e reinterpretare la figura di Chaplin. All’interno del programma la Vocidentro ha ideato una singolare iniziativa: il Premio “Io Chaplin”,che verrà assegnatodal pubblico alla persona tra il pubblico che saprà fare la migliore imitazione di Chaplin, un’imitazione che non punti tanto sulla similarità dei gesti e dei modi, quanto sulla capacità di divertire e di restituire il senso dolceamaro così unico dei personaggi di Chaplin.I partecipanti verranno truccati e abbigliati in stile Chaplin con cappello, baffi, bastone e giacca lunga,le esibizioni verranno riprese e poi proiettate dopo il primo lungometraggio di Chaplin e il primo blocco dei corti.A conclusione della nottata, un omaggio finale ad un intramontabile genio del cinema, da poco scomparso. Un tributo all’indimenticabile Michelangelo Antonioni, con la proiezione di uno dei suoi più alti capolavori, La Notte (1960).

ChiostroChiesa S. Antonio
Ore 21.00:
Proiezione di Le Luci della Città (1931)
Ore 22.30:
La rosa bianca
Spettacolo teatrale a cura di Domenico Coduto
Ore 23.30:
I corti di Chaplin:
L’emigrante (1917)
Ore 23.55:
I corti di Chaplin:
L’evaso (1917)
Ore 00.20:
Presentazione della prova di imitazione “Io Chaplin”,
con visione dello spezzone da riprodurre e prime esibizioni
Ore 00.40:
I corti di Chaplin:
L’una del mattino (1916)
Ore 1.05:
Visione delle imitazioni realizzate
e voto del pubblico per “Io Chaplin”
Ore 1.40:
I corti di Chaplin:
Easy Street (1917)
Ore 2.10:
Proclamazione dei vincitori di “Io Chaplin”
Ore 2.30:
I corti di Chaplin:
A dog’s life. Vita da cani (1918)
Ore 2.55:
Omaggio al genio di Michelangelo Antonioni:
La Notte (1960)
Info:
Vocidentro Films:
Movida Cerreto:
Tabula Rasa Eventi:

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico