Campania

I locali della pro-loco sono inagibili

ParetePARETE. I locali della sede della pro-loco sono di proprietà del comune, pertanto ogni decisione in termini di manutenzione dipende esclusivamente dal comune. Il problema è un altro, diverse settimane fa sono stati fatti dei sondaggi sulla struttura che ospita la pro-loco per verificare lo stato d’idoneità della stessa.

Purtroppo dalle operazioni eseguite (fori nei muri), l’impresa che ha eseguito i sondaggi ad oggi non ha ancora provveduto alla risistemazione delle opere eseguite. Non solo, il soffitto presenta vistosi distacchi d’intonaco che rappresentano un pericolo per chi ci sosta. Ciò a determinato la chiusura temporanea del locale da parte del presidente Enzo Ciccarelli. Infatti, da diverse settimane la sede della pro-loco è con la serranda abbassata, decisione sofferta, presa dal presidente onde evitare situazioni di pericolo per i soci. Ho comunicato più volte – spiega il presidente Ciccarelli – all’amministrazione attraverso qualche assessore che i lavori di verifica effettuati all’interno del nostro locale, non erano mai stati ripristinati. Ciò comportava un problema per noi tutti che occupiamo la sede, inoltre il soffitto presenta anomalie di carattere tecnico che impensieriscono la sosta. Pertanto ho ritenuto opportuno chiedere ai soci di non aprire la sede in questo momento finché non si sia risolto il tutto. Per finire – conclude il presidente – la sede diventerà di nuovo anche sede dell’informagiovani, pertanto è di nuovo coabitata da due associazioni e non più solo da noi della pro-loco. Queste le dichiarazioni rese dal presidente della pro-loco che, vede rallentare le attività dell’associazione per colpa di una carenza strutturale dei locali. Ad oggi nessun intervento, tranne quello dei sondaggi, è stato effettuato all’interno della sede, sia per ripristinare le parti di parete interessate dall’intervento, sia per mettere in sicurezza tutti gli ambienti all’interno dei locali posti in piazza Berlinguer.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Roma, studente bocciato: il padre picchia docente di Aversa e tenta di strozzarlo - https://t.co/wUeYKqoOIX

"EsplorAversa Giocando", il primo gioco di società vivente con i bambini del 'Rousseau' - https://t.co/aanaIQPR7W

Frode informatica, il Tribunale di Napoli Nord assolve un uomo di Arzano - https://t.co/j6Az4WDyKc

Aversa, lutto nella parrocchia di Santa Teresa: muore la sorella di don Ferdinando Piatto - https://t.co/vbInbdcwzd

Condividi con un amico