Campania

Due omicidi nel napoletano in poche ore

 NAPOLI. Due omicidi nel giro di poche ore, probabilmente legati alla camorra. Ieri notte, a Mugnano, cittadina alla periferia di Napoli, è stato ucciso Giuseppe D’Alterio, 57 anni.

Era a bordo della sua auto, quando è stato investito da una raffica di proiettili, alcuni dei quali lo hanno raggiunto alla testa. Il fatto è accaduto intorno all’1 e 30. D’Alterio stava percorrendo via Pietro Nenni, strada che porta alla rotonda di Mugnano quando è stato avvicinato da alcuni uomini armati. Ancora incerta la dinamica dell’omicidio: D’Alterio sarebbe stato affiancato da un’auto dalla quale ignoti avrebbero fatto fuoco. Immediati i soccorsi, ma l’uomo è morto durante il trasporto all’ospedale San Giuliano di Giugliano. Gli inquirenti che indagano sull’accaduto indagano per ora non escludono alcuna pista. D’Alterio contava un precedente risalente ad alcuni anni fa. Stessa sorte è toccata in mattinata ad Antonio Scarpato, 61 anni, è stato ucciso nel quartiere Poggioreale di Napoli a colpi di arma da fuoco mentre si trovava a bordo della sua auto. L’uomo, che aveva piccoli precedenti, faceva parte della ditta Scarpato che si occupa della custodia di auto e moto sequestrate.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico