Campania

Crollo terrazza, il proprietario: “C’erano stati anche i miei figli

La terrazza crollataCONCA DEI MARMI (Salerno). È apparso affranto e scuro in volto Luigi Coppola, il proprietario della villa dove sabato pomeriggio si è verificato il crollo della terrazza di legno cha ha causato la morte del 54enne napoletano Antonio Rocco e il ferimento di altre otto, due dei quali versano in condizioni gravi all’ospedale di Salerno.

Accompagnato dal suo legale Massimo Ricciardelli, è arrivato sul luogo della tragedia, dove il magistrato Angelo Frattini effettuerà un sopralluogo. “Su quella terrazza a luglio scorso ci sono stati i miei figli – racconta a voce lenta Coppola – questo fa capire molte cose. Quella terrazza è stata costruita 4-5 anni fa e ad aprile scorso è stata rinforzata con altre travi di legno. È un fatto vero, questo del rafforzamento, non lo dico solo per giustificarmi in merito alle accuse di abusivismo. Scriverò una lettera per chiedere scusa ai familiari della vittima” Ora sicuramente sarà iscritto nel registro degli indagati dove dovrà rispondere dell’accusa di omicidio colposo. Ieri i carabinieri hanno accertato che la terrazza era abusiva.

Sull’argomento leggi anche:

Amalfi, è morto uno dei feriti nel crollo della terrazza

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico