Campania

Azione Giovani chiede le dimissioni di Bassolino

Ulderico de LaurentiisNAPOLI. I vertici nazionali e provinciali di Azione Giovani chiedono a gran voce le dimissioni di Antonio Bassolino, rinviato a giudizio dalla magistratura per reati che avrebbe commesso in qualità di commissario straordinario per l’emergenza rifiuti.

“Il presidente Bassolino, in un momento così delicato, ha il dovere di compiere un atto di trasparenza nei confronti di tutti i cittadini campani, che sono le vere vittime delle inadempienze verificatesi nel gestire l’emergenza rifiuti. Come rappresentanti delle giovani generazioni, ci aspettiamo le sue dimissioni, quale esempio di chiarezza e amore per questa sfortunata regione”, dichiara Ulderico de Laurentiis, coordinatore provinciale di Azione Giovani Napoli, che solo qualche settimana fa aveva organizzato l’ultimo sit-in di protesta sotto la sede della Regione Campania, con finti sacchetti di spazzatura ed un documento di denuncia sulla questione rifiuti. Sulla vicenda interviene anche Gianmario Mariniello, esponente campano della direzione Gianmario Mariniellonazionale di AG e consigliere comunale ad Aversa: “La Magistratura si è svegliata, il rinvio a giudizio di Bassolino è il primo atto giudiziario che si innesta però su tutta una serie di ‘condanne’ politiche dell’operato del Governatore. Prima la Corte dei Conti, poi l’Unione Europea, poi il Governo con un decreto legge che spoglia la Campania delle sue competenze in materia di rifiuti. Manca solo la condanna degli elettori: sta anche al centrodestra ed ad Alleanza Nazionale far sì che tale definitiva condanna arrivi quanto prima. Dobbiamo formulare una proposta di Governo ai cittadini campani ed individuare in tempi brevi la persona che possa e sappia incarnare questo progetto. Non possiamo perdere più tempo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico