Trentola Ducenta

Griffo a Misso: “Sia più modesto verso i dipendenti comunali”

Michele GriffoTRENTOLA DUCENTA. “Preferirei non dare alcuna risposta all’assessore Misso, perché non so se quel che dice è davvero farina del suo sacco”. Dopo Giuseppe Apicella, anche l’ex sindaco Michele Griffo replica all’assessore alle politiche sociali Saverio Misso.

I tre, da circa una settimana, sono impegnati in un batti e ribatti, nato soprattutto dalle dichiarazioni di Misso che ha riferito di aver trovato i servizi sociali in “stato di abbandono”, “a causa del disinteressamento dei precedenti amministratori”. “Sarà che l’amico Misso è un buon camaleonte e che sa scegliere gli amici al momento opportuno ma a tutto ciò credo ci sia un limite”, afferma Griffo, che continua: “Ribadisco a Misso che lui era un buon cliente non solo dell’ufficio servizi sociali ma del Comune, con la sua attività di imprenditore…pardon…di commerciante. E colgo l’occasione anche per invitarlo ad una maggiore modestia verso i dipendenti comunali, considerato che sono gli stessi con cui aveva a che fare quando forniva i computer al Comune fino a pochi giorni prima delle elezioni, non esclusa anche l’Unione dei Comuni”. Il consigliere provinciale di Forza Italia ironizza sul fatto delle clientele: “Per tanti amici come Misso e altri amministratori dell’attuale maggioranza ho dovuto svolgere anche il ruolo di maestro delle clientele ma solo per accontentarli, senza alcun ritorno ne in termini di amicizia, né di riconoscenza né Saverio Missoelettorali”. E ancora, la colonia estiva: “Misso parla di legalità. Ebbene, rispetto a quando la colonia veniva organizzata dalla mia amministrazione, oggi la spesa è maggiore, i mezzi di trasporto non sono locali e l’associazione che si occupa dei bambini forse non risulta iscritta, così come non è protocollata la domanda della stessa associazione e non vi è specificato nell’offerta il servizio che si svolge. Inoltre, negli anni addietro l’associazione accompagnatrice non percepiva un euro, vedremo invece quest’anno”. Griffo poi sposta il tiro verso l’intera amministrazione comunale: “Non hanno posto in essere alcuna iniziativa. Tutto, dico tutto, quello che si sta realizzando sono progetti della mia amministrazione, dai lavori stradali, alla gara per le scuole elementari e medie, al risanamento ambientale, ai lavori dei sei ingressi alla città. Anche il risparmio che l’amministrazione ha ottenuto con la riduzione dello stipendio al difensore civico è merito dell’opposizione. Ah, forse hanno fatto qualcosa: hanno rifatto alcune strade che interessavano a dei consiglieri comunali e hanno deliberato un incarico ad un’avvocatessa con anticipo di spesa di 1000 euro per la richiesta di danno da parte di un cittadino che ammonta a 996 euro!”. Infine, un chiarimento: “Quando nei giorni scorsi ho parlato di ‘figliocci’ e ‘amici degli amici’ mi riferivo ai gemellini affidatari del servizio, appunto ‘figliocci’ del sindaco. Non volevo tirare in ballo il primo cittadino, l’ho fatto solo per una dovuta precisazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico