Sant’Arpino

Successo di critica per la mostra “Background”

BackgroundSANT’ARPINO. Sta facendo registrare una considerevole presenza di spettatori, oltre che un giudizio lusinghiero da parte della critica, la mostra-installazione “Background” dell’artista Michele Auletta e dell’architetto Gennaro Chiacchio, che da sabato scorso èospitata presso la sala conferenze del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna”.

Coordinato dalla dottoressa Teresa Coppola questo progetto rappresenta un singolare e riuscito mix fra pittura, scultura ed elementi di architettura che parte da un’attenta e approfondita considerazione delle caratteristiche specifiche del territorio atellano, analizzando i processi di trasformazione dell’identità urbana. In altre parole Auletta, Chiacchio e la Coppola attraverso l’incrocio della ricerca artistica e del linguaggio architettonico intendono dare vita ad una tensione non dinamica della figura umana, dove l’uomo diviene un tutt’uno con l’architettura che lo circonda. Il nucleo originario delle installazioni di “Background” è rappresentato dai dipinti e dalle sculture di Auletta, che porta all’attenzione del visitatore corpi e figure umane, dove non c’è alcuno spazio per la mente, tanto è vero che mancano sempre le teste, ma dove l’elemento centrale è rappresentato dalla struttura del corpo. Figure tagliate a metà che escono dai quadri o dalle sculture e che grazie al lavoro del Chiacchio diventano un tutt’uno con le strutture architettoniche, quasi sempre edili, che le circondano, portando lo spettatore ad interrogarsi sul rapporto che esiste fra queste due realtà molto differenti fra di loro. Si giunge quindi inevitabilmente ad interrogarsi sulla relazione che ha ognuno di noi con l’ambiente urbano che ci circonda. Dal canto loro gli artisti ci spingono ad individuare la presenza di un punto comune, che funga da volano per una riflessione sulle capacità dell’uomo in ogni sua attività. Si giunge a considerare il corpo stesso il luogo dove si incontrano mente e materia, e le opere più che l’uomo in sé stesso evocano la sua presenza. Una mostra- installazione senza dubbio originale ed innovativa frutto di un lavoro non facile di ricerca e di sinergia fra l’artista e l’architetto, che Auletta, Chiacchio e la Coppola, dopo il successo di questi giorni puntano di riproporre in diversi altri luoghi della Campania. Ricordiamo, infine, che sarà possibile visitare “Background” fino a domenica 15 Luglio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico