Italia

Weekend di sangue sulle strade, Bianchi: “Pene più severe”

l'incidente sulla A30 Caserta-SalernoWeekend di sangue sulle strade italiane. Dopo la tragedia di venerdì, sulla Caserta-Salerno, quando un automobilista che si era messo al volante in stato di ebbrezza aveva tamponato un’auto provocando la morte tre bambini, arrivano notizie su nuove vittime.

Accanto alla morte dei tre ragazzini, si registrano sempre in Campania altri tre incidenti mortali: un ragazzo di 20 anni, finito con l’auto contro un muro a Casalvelino (Salerno); una diciassettenne a bordo di un ciclomotore travolta a San Marcellino (Caserta), zona agro aversano, da un’auto che ha svoltato senza controllare chi proveniva dalla direzione opposta; e un 28enne di Battipaglia, morto in uno scontro frontale. A Roma, un ragazzo di 20 anni è morto dopo un incidente con un’auto. Il giovane è stato soccorso e portato all’ ospedale San Camillo dove è morto poco dopo il ricovero.A Pinerolo, in provincia di Torino,una ragazza di 16 anni, Claudia Muro,è stata travolta e uccisa all’uscita di una discoteca da un auto guidata da un giovane al qualeè stato trovato nel sangue quattro volte l’alcol consentito dal codice della strada. E’ accaduto intorno alle ore 4 a San Secondo di Pinerolo, sulla strada provinciale 161. La ragazza, che aveva trascorso la serata nella discoteca Villa Glicine in compagnia del fidanzato e degli amici, stava attraversando la strada per raggiungere l’auto che doveva riaccompagnarla a casa quandoè stata travolta dall’auto di Corrado Avaro, di 30 anni. Artigiano edile di Venaria, da poco gli avevano riconsegnato la patente dopo la terza sospensione per guida in stato di ebbrezza.E’ stato arrestato per omicidio colposo.

il ministro dei Trasporti Alessandro BianchiSulla grave situazione interviene il ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi: “Il Senato deve approvare al più presto le nuove norme del codice della strada e se, per fare fronte a tutti gli incidenti causati da guida in stato di ebbrezza, si dovesse rendere necessario cambiare anche il codice penale lo si faccia, soprattutto quando il sentire comune va in questa direzione”. Il ministro spiega che si potrebbe ricorrere all’arresto obbligatorio nel caso in cui si accerti che il guidatore sia ubriaco o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Per aumentare la sicurezza stradale e impedire altri incidenti come quello che a Salerno ha causato la morte di 3 bambini, si lavora, dunque, sia su un piano legislativo con il provvedimento in corso di approvazione sia su quello dei controlli che, ricorda Bianchi, verranno raddoppiati come previsto dal piano concordato con il ministro degli Interni Giuliano Amato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico